Redazione

Lutto nel mondo della pallamano, muore suicida Alessio Bisori

Lutto nel mondo della pallamano, muore suicida Alessio Bisori
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Bisori suicidioBOLOGNA, 4 GIUGNO – Ultima fermata: Bologna. Si interrompe tragicamente sul primo binario della stazione emiliana la vita di una giovane promessa della pallamano italiana. Alessio Bisori, ventiquattrenne originario di Prato, nel bigliettino d’addio lasciato nella stanza dell’hotel bolognese in cui aveva fatto tappa prima di raggiungere a Fasano di Brindisi il ritiro della nazionale azzurra, ha motivato con poche parole la sua scelta di dire addio alla vita: “Scusatemi, non ce la faccio più a vivere”. Un modo per chiedere perdono a famiglia e amici per un gesto apparentemente privo di senso.

Il dramma, consumatosi nella notte a cavallo tra il 2 e il 3 giugno, è avvenuto a pochi giorni di distanza da un’altra tragedia simile che ha colpito il mondo dello sport, con protagonista questa volta la pallavolista dell’Ornavasso Volley Giulia Albini, che si è tolta la vita lo scorso 29 maggio lanciandosi dal ponte del Fatih Sultan Mehmet, in Turchia.

La nazionale italiana di pallamano sarà impegnata a Bari dall’8 al 10 giugno nel torneo di qualificazione agli Europei del 2014; in tale occasione scenderà in campo con il lutto al braccio, come già annunciato dal Presidente della Federazione Francesco Porromuto.

Bisori, ex giocatore dello United di Bologna, poi in forza all’Ambra di Poggio Caiano, vanta 54 presenze nella nazionale azzurra: una statistica destinata a non mutare, per un atleta più volte additato dagli esperti del settore come uno dei talenti più promettenti del movimento pallamanistico italiano.

Giuseppe Mimmo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *