Connect with us

Serie B

Serie B, top e flop: Buchel gol e assist in 28 minuti

Pubblicato

|

Il centrocampista del Lanciano, Marcel Buchel

Nel venticinquesimo turno di Serie B, pareggiano le prime due della classe Palermo ed Empoli. Colpo del Lanciano al “Partenio” di Avellino che vale il terzo posto agli abruzzesi; vittorie interne per Latina e Spezia, le quali volano schizzano in piena zona playoff. Il Varese affonda il Pescara, roboante il successo del Modena sul Bari nel posticipo di domenica. Un rigore di Iori regala tre punti vitali al Padova, con il Novara che esonera Calori.

TOP

Buchel (Lanciano) – Un gol e due assist per l’austriaco del Lanciano in prestito dalla Juventus.  Si abbatte come un tornado sull’Avellino e in neanche mezz’ora indirizza la gara a favore della squadra di Baroni.

Zecchin (Varese) – Dal suo piede mancino nascono le maggiori insidie del Varese; i calci piazzati sono sempre velenosi e la rete decisiva di Di Roberto arriva grazie all’assist geniale del centrocampista patavino.

Salvatore Molina, centrocampista del Modena

Salvatore Molina, centrocampista del Modena

Molina (Modena) – La doppietta del nazionale Under 21 regala ai canarini la terza vittoria consecutiva. Novellino lo schiera largo a destra e lui taglia la difesa del Bari con i suoi inserimenti imprevedibili.

FLOP

De Carli (Avellino) – Il difensore svizzero non si può considerare un rinforzo per gli irpini; sul secondo gol ospite la combina davvero grossa e la sua prestazione è totalmente da dimenticare.

Guarna (Bari) – Il numero uno pugliese commette un orrore sul primo gol subìto, sul secondo non interviene su una palla spiovente da calcio d’angolo e nel terzo si fa dribblare senza troppi problemi da Molina. Ha vissuto domeniche migliori.

Lazaar (Palermo) – Il marocchino lascia i suoi compagni in dieci su un campo difficile come quello di Cesena; rimedia due gialli in pochi minuti e se sul primo l’arbitro è stato abbastanza severo, dopo sette minuti commette una vera e propria ingenuità con il fallo su D’Alessandro.

Dario Greco

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending