Connect with us

Football

Il Catania strapazza la Lazio e torna in quota: 3-1

Pubblicato

|

Gonzalo Bergessio, a secco da un po' dovrà risollevare le sorti di questo Catania
Edy Reja, Catania-Lazio

Edy Reja, arriva una sconfitta inaspettata per la sua Lazio

Probabilmente non se l’aspettava Edy Reja, ma la prima sconfitta della sua seconda era laziale arriva contro il Catania fanalino di coda. Gli etnei s’impongono per 3-1 sulla sua Lazio e tornano in quota (salvezza). La Lazio, invece, dopo aver battuto l’Inter e fermato nientemeno che Juventus e Roma, trova la prima debacle della gestione Reja proprio in casa di quel Catania che quest’anno sembrava la candidata più probabile in chiave retrocessione. Sembrava, appunto. Perchè dal ritorno di Maran – ed, aggiungiamo, pure quello di Lodi – i siciliani si sono trasformati. Non sono pù la schiacciasassi casalinga dell’anno scorso, chiaro, ma adesso che hanno ritrovato il proprio equilibrio si fa sempre più forte un’impressione: al Massimino tutte le grandi torneranno a soffrire. Chiedere alla Lazio per credere.

SUPER CATANIA DAL PRIMO ALL’ULTIMO MINUTO – La gara si mette subito in discesa per Bergessio e compagni, con Izco che ben servito da Castro trafigge Berisha e porta in vantaggio i suoi. I siciliani segnano ancora con Keko in fuorigioco e subiscono in pareggio del rientrante Mauri a ridosso del finale di primo tempo. Maran carica la squadra negli spogliatoi e il Catania torna sul rettangono verde con un’intenzione chiara: vincere. Anzi, stravincere. Sull’asse Lodi-Spolli nasce il 2-1, ma il capolavoro arriva al quarto d’ora: triangolo spettacolare Peruzzi-Keko-Peruzzi, gol di quest’ultimo ed etnei che dilagano. Lazio inerme, che ci proverà timidamente fino alla fine senza ottenere risultati. Finisce 3-1: Catania più vicino alla salvezza, Lazio più lontana dall’Europa.

Vincenzo Galdieri 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending