Connect with us

Prima Pagina

Sochi 2014: Ancora Innerhofer, Bronzo in Supercombinata. Italia a quota 4 Medaglie

Pubblicato

|

sportcafè24-innerhofer

Seconda medaglia per Christof Innerhofer: dopo l’argento in discesa l’azzurro è ancora sul podio della supercombinata. Inner è di bronzo a soli 47/100 dalla sorpresa Sandro Viletta e a 34 dal favorito Ivica Kostelic che non ha saputo sfruttare il tracciato di papà Ante in slalom. Ottavo dopo la discesa l’azzurro che aveva già conquistato l’argento in combinata ai Mondiali di Garmisch 2011 è stato autore di un incredibile terzo tempo in slalom (51”37) a pari merito con lo specialista croato, l’unico dei 7 scesi dopo di lui a superarlo. Inner è stato perfetto, non ha commesso errori su una pista difficile. Per l’Italia è la quarta medaglia di questa edizione dei Giochi, la prima in supercombinata dopo l’oro di Josef Polig e l’argento di Gianfranco Martin ad Albertville 1992.

Di seguito cosa è successo nella giornata:

Sci di fondo, oro alla Svizzera.
Italiani nelle retrovie Atleti in maniche corte sulle piste di sci di fondo. Le temperature elevate non hanno però infastidito lo svizzero Dario Cologna, che ha vinto la 15 km tecnica classica maschile. Argento e bronzo alla Svezia, con Johan Olsson e Daniel Richardsson. Il migliore degli italiani è stato Francesco De Fabiani, trentesimo. Trentaduesimo Dietmar Noeckler, trentaseiesimo Mattia Pellegrin, quarantottesimo Fabio Pasini.

Nel pomeriggio le azzurre del biathlon
L’Italia ha maggiori ambizioni nel biathlon, dove Dorothea Wierer e soprattutto Karin Oberhofer sono tra le outsider nella 15 km individuale femminile. La gara inizierà alle 15 italiane e in pista ci saranno anche Nicole Gontier e Alexia Runggaldier.

Pattinaggio senza Plushenko
Alle 16 italiane prenderà il via il programma libero del pattinaggio di figura maschile. In finale non ci sono italiani e mancherà soprattutto Evgeny Plushenko. L’infortunio che ha rimediato ieri in riscaldamento prima del programma corto è stato un colpo durissimo per il pubblico di casa. Lo zar era uno degli atleti russi più attesi e la delusione a Sochi è tanta. Un dramma sportivo anche per il 31enne di San Pietroburgo, all’ultima partecipazione olimpica. “Non volevo finire in questo modo la mia carriera – ha detto – Ho anche pianto”.

Oggi sei titoli in palio
Complessivamente sono sei i titoli olimpici in palio. Si assegnano le medaglie anche nello skeleton femminile e nell’aerial femminile del freestyle, prove dove non gareggiano italiani

Pallocca Alessandro

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending