Matteo Masum
1 Comment

Juventus, le ragioni per tenere Vidal e cedere Pogba

Due centrocampisti straordinari, entrambi ambiti dalle big d'Europa. Per vincere subito meglio il cileno

Juventus, le ragioni per tenere Vidal e cedere Pogba
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Vidal o Pogba, Pogba o Vidal. Nella testa dei dirigenti juventini, questo aut-aut è presente da almeno l’estate scorsa, quando arrivarono le prime offerte dall’Europa per i due campioni del centrocampo bianconero.

L’EUROPA O IL FUTURO? – L’alternativa sostanziale, per una sovrabbondanza di potenza di plotiniana memoria, emana tutta una serie di scelte che da essa dovrebbero essere determinate. La maggiore, a mio giudizio, è rappresentata dalla possibilità di puntare a vincere la Champions League, o, piuttosto, puntare ad un progetto di più ampio respiro, che guardi ad un futuro non troppo lontano, ma nemmeno così vicino da realizzarsi. La prima strada prevede la cessione di Pogba. Il motivo è il seguente: Vidal è tra i più forti centrocampisti d’Europa, in grado di fare la differenza sia in mezzo al campo che in attacco, vista la quantità di gol che mette a segno in una stagione. Con i soldi dell’eventuale cessione di Pogba, che andrebbero reinvestiti per rafforzare attacco e difesa, la Juventus potrebbe, in un paio d’anni, ambire seriamente alla Coppa con le orecchie. Con Pogba questo non si può fare. Il francese è forte, fortissimo, ma arriverà ai livelli di Vidal forse tra 3-4 anni. Quanta pazienza potrà avere Conte?

MERCATO E REALISMO – Parliamoci chiaro, qualunque sia la scelta, la Juventus avrà solo da guadagnare (e parecchio). Però voglio palesare un po’ di sano realismo. Tenendo Pogba, verosimilmente, i bianconeri non vinceranno in Europa, essendosi privati di un fenomeno come Vidal. Indubbiamente, quei 70-80 milioni che potrebbero entrare nelle casse con la cessione del cileno farebbero comodo, ma, una parte andrebbe reinvestita per trovare un centrocampista almeno al livello di Vidal, e non sarebbe impresa facile (anzi, impossibile). Nel frattempo, Pogba resta, cresce, e, allettato dalla possibilità di vincere la Champions altrove, va via. Non è uno scenario impossibile, può accadere. E, se pure così non fosse, il francese non resterà a vita alla Juventus, entro i prossimi 4-5 anni è verosimile che lasci Torino, anche guardando al nome del suo procuratore. Conviene correre il rischio?

E ZIDANE? – Scelta dura, durissima. Uno fenomeno affermato a tutti i livelli, l’altro giovane che può diventare anche più forte del primo. La Juventus è tornata a vincere in Italia da tre anni, i tempi sono maturi per tentare l’assalto alla Champions League. Cedendo Vidal, tra le altre cose, verrebbe rinforzata una rivale europea. A mio giudizio, non è tempo di guardare al futuro. La Juventus la sua programmazione l’ha fatta, adesso vanno raccolti in frutti. E’ vero, quando Moggi cedette Zidane arrivarono altri campioni, e a Del Piero fu concessa la fiducia giusta per esplodere definitivamente, ma, la Juventus non ha più vinto la Champions, mentre il Real Madrid di Zidane sì.

Come ho già detto, qualunque fosse la scelta di Marotta e colleghi, la Juventus avrebbe da trarne dei vantaggi economici. Resta da vedere con quali prospettive e scadenze. Se poi dovesse vincere la Champions senza con Pogba e senza Vidal, complimenti a loro e biasimo per me.

Matteo Masum

Share Button

One Response to Juventus, le ragioni per tenere Vidal e cedere Pogba

  1. tuccio giuffrè 16 febbraio 2014 at 16:02

    sarebbe un gravissimo errore vendere un fuoriclasse di appena 20 anni

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *