Enrico Cunego
No Comments

Nba, i risultati della notte: colpo Mavs ad Indianapolis, Rockets di misura

Nella notte Nba da 13 partite, i texani sgambettano i Lakers, mentre Houston passa nel finale a Washington. Knicks ko a Sacramento. Vincono Memphis e New Orleans

Nba, i risultati della notte: colpo Mavs ad Indianapolis, Rockets di misura
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tredici le gare di Nba giocate nella notte. Rivivi i match con le sintesi di SportCafe24.com.

INDIANA PACERS-DALLAS MAVERICKS 73-81

Al termine di una partita tiratissima come mostra il basso punteggio, i Mavericks fanno il colpaccio e conquistano una meritata vittoria sul parquet della franchigia prima nella Eastern Conference. Dopo la sconfitta di Orlando, ecco un altro ko per la squadra di un Paul George ancora molto spento in questo periodo della stagione. Per l’ex stella di Fresno, solo 12 punti, 2 assist e 7 rimbalzi, non molto peggio del miglior marcatore della squadra: George Hill con 14 punti. Dall’altra parte è esaltante la prova di Monta Ellis: 23 punti, 6 assist e 9 rimbalzi, una prova trascinante per i suoi, che risolvono una gara sempre sul filo dell’equilibrio nell’ultimo quarto, quando a 4 minuti dalla fine vanno sul +6 che mette in ghiaccio la gara. Ottimo come sempre l’apporto di Dirk Nowitzki con 18 punti. Con questo fondamentale successo i texani fanno un gran balzo in avanti ed ora si trovano al sesto posto della Western Conference.

Indiana: G.Hill 14 punti, Stephenson e Granger 13 Assist: West 6 Rimbalzi: Stephenson 10

Dallas: Ellis 23, Nowitzki 18 Assist: Ellis 6 Rimbalzi: Ellis 9

HOUSTON ROCKETS-WASHINGTON WIZARDS 113-112

Vittoria anche per l’altra squadra texana, i Rockets, ma che brividi! La vittoria arriva solo a 0.7 secondi dalla fine grazie ad un lay-up del “barba” James Harden, MVP del match con 35 punti, 6 assist e 6 rimbalzi. Una partita che nei primi due quarti sembrava tranquillamente nelle mani di Houston, che però nel terzo quarto subisce l’impeccabile precisione dei Wizards coi tiri da 3 punti, sprecando l’ampio vantaggio e facendosi rimontare nell’ultimo quarto. Come detto, alla fine ed Harden a togliere le castagne dal fuoco, anche se il timore di una sconfitta per i bianco-rossi è rimasto fino alla fine a causa del ferro colpito sulla sirena da Kevin Seraphin. Per i coraggiosi Wizards non sono bastati i 32 punti con 11 rimbalzi di Trevor Ariza ed i 19 con 14 assist di John Wall, mentre dall’altra parte brilla anche Dwight Howard con 24 punti e 16 rimbalzi. Wizards che rimangono ancorati al sesto posto della Eastern Conference ed ora vedono vicinissimi i Nets, mentre i Rockets volano al terzo posto della Western Conference.

Houston: Harden 35 punti, Howard 24 Assist: Harden e Parsons 6 Rimbalzi: Howard 16

Washington: Ariza 32, Nenè 21 Assist: Wall 14 Rimbalzi: Ariza 11

MILWAUKEE BUCKS-NEW ORLEANS PELICANS 98-102

Dopo due sconfitte consecutive tornano a vincere i Pelicans e lo fanno sbancando il campo dei Bucks, perennemente ultimi ad Est e peggior squadra della lega. Per la franchigia della Louisiana decisi i 21 punti con 6 assist di Gordon, aiutato anche dai 17 con 5 assist di Roberts e dai 16 punti con 9 rimbalzi del francese Ajinca. Dall’altra parte non basta un Knight da 22 punti e 9 assist per evitare la sconfitta numero 38 in stagione.

Milwaukee: Knight 22, Neal 18 Assist: Knight 9 Rimbalzi: Ilyasova 7

New Orleans: Gordon 21, Roberts 17 Assist: Gordon 6 Rimbalzi: Ajinca 9

ORLANDO MAGIC-MEMPHIS GRIZZLIES 81-86

All’Amway Center di Orlando i Grizzlies hanno la meglio sui Magic al termine di una partita molto combattuta. I 20 punti di Zach Randolph ed i 17 di Courtney Lee sono decisivi per la franchigia del Tennesse, che torna in Florida con un importante vittoria per la corsa ai play-off ma anche con un Marc Gasol infortunato e costretto a lasciare il parquet nel secondo quarto. Dall’altra parte i migliori marcatori sono Harris e Vucevic con 13 punti, mentre il rookie Oladipo delude con 7 punti a referto.

Orlando: Harris e Vucevic 13 punti, Davis 12 Assist: Nelson 7 Rimbalzi: Vucevic 10

Memphis: Randolph 20 punti, Lee 17 Assist: Calathes 6 Rimbalzi: Lee 6

NEW YORK KNICKS-SACRAMENTO KINGS 101-106

Nonostante i 36 punti con 11 rimbalzi di Carmelo Anthony, cadono ancora i Knicks, questa volta all’over-time contro Sacramento. Per i californiani il top-scorer e Fredette con 24 punti, mentre DeMarcus Cousins realizza una prestazione da 19 punti e 14 assist. Per New York da segnalare i 12 assist di Felton. I Knicks è la quarta sconfitta nelle ultime 5 gare ed ormai i play-off sembrano un miraggio, mentre i Kings rimangono ultimi ad Ovest ma ora si avvicinano sensibilmente ai Lakers.

New York: Anthony 36 punti, Stoudemire 20 Assist: Felton 12 Rimbalzi: Chandler ed Anthony 10

Sacramento: Fredette 24, Gay e Thomas 20 Assist: Thomas 7 Rimbalzi: Cousins 11

Questa notte sono in programma solo due partite:

02:00 Chicago Bulls-Brooklyn Nets

04:30 Los Angeles Lakers-Oklahoma City Thunder

Enrico Cunego

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *