Connect with us

Prima Pagina

Fognini trionfa a Vina del Mar. Fabio nella top 14

Pubblicato

|

Fabio Fognini Re del Tennis azzurro col successo a Vina del Mar.

Prima sono arrivati gli ottimi risultati di Fognini, Pennetta e del doppio Errani/Vinci agli Australian Open, poi il successo dei ragazzi di Barazzutti nel primo turno di Coppa Davis (ancora con protagonista Fabio), adesso altri due indizi. Il Tennis italiano sta vivendo il suo miglior periodo da molti anni a questa parte. Nel campo femminile le soddisfazioni sono una piacevole abitudine da molte stagioni, mentre gli uomini stanno tornando sulla scena principale dopo l’abisso in cui erano precipitati ad inizio secolo. L’artefice della rinascita del Tennis azzurro al maschile ha un nome e un cognome: Fabio Fognini.

GRANDE FABIO – Terzo titolo in meno di un anno, quarta finale sulla terra rossa e quarta sfida decisiva portata a casa consecutivamente, dopo le 3 contro l’Argentina nella Davis. Bastano questi dati a certificare la crescita esponenziale del tennista ligure nell’ultima stagione. Partito come numero 1 del tabellone, Fognini ha dimostrato la sua superiorità nell’arco di tutto il torneo fino alla finale di domenica, dove ha impartito una lezione di Tennis all’argentino Mayer. Il primo set è stato praticamente a senso unico, con l’azzurro capace di portarsi sul 4 a 0 in un amen, sfiorare anche il 5 a 0 e poi imporsi per 6 a 2 in poco più di mezz’ora di gioco. Il dato più impressionante è quello dei punti concessi sul proprio turno di servizio: zero. Leggermente più combattuta la seconda frazione, dove Mayer cerca di resistere fino al 3 a 2 prima di arrendersi al maggiore spessore tecnico del nostro rappresentante. Fabio chiude 6 a 4, conquistando Vina del Mar così come già aveva fatto con Stoccarda e Amburgo e proiettandosi al 14° posto del ranking Atp. Prossima tappa nella corsa alla top 10 della classifica sarà Buenos Aires, dove troverà sulla propria strada Ferrer ma non Rafa Nadal, bloccato da un infortunio.

KARIN & CAMILA – Il weekend magico del Tennis made in Italy continua in campo femminile. Senza le Big Errani, Vinci, Pennetta e Schiavone sono le giovani a tenere alta la bandiera italiana. Karin Knapp e Camila Giorgi umiliano a domicilio le americane – prive delle Williams – conquistando Cleveland e la semifinale di Fed Cup.
In Ohio è soprattutto la Knapp a dettare legge, sbloccando il punteggio con la vittoria sulla McHale (6-3 3-6 6-1) e chiudendo la sfida nel match contro la Riske (6-3 7-5). In mezzo il successo, sulla Keys, di Camila Giorgi , al debutto assoluto nel torneo (6-2 6-1). Inutile ai fini del risultato finale il punto della bandiera per gli USA, nel doppio. Prossimo avversario, nel torneo che vede le azzurre campionesse in carica, le vincenti di Spagna-Repubblica Ceca.

Simone Viscardi

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending