Connect with us

Football

Pagelle Napoli-Milan: Higuain se la ride, Mario no

Pubblicato

|

Higuain farà la fortuna del vostro Fantacalcio.

Nell’anticipo della 23esima giornata di Seria A, il Napoli mette a tacere i malumori delle ultime settimane e batte con un secco 3 a 1 il Milan.I rossoneri partono subito alla grande ed è grazie al neo-acquisto Taarabt che si portano in vantaggio già al 7’, dopo una discesa e un tiro da biliardo del marocchino. A pareggiare i conti ci pensa Inler che, dopo 4 minuti, va a segno con un tiro viziato da una deviazione di De Jong che sorprende Abbiati scavalcandolo.
Nel secondo tempo ci pensa Higuain a chiudere i conti: prima al 56’ sfrutta alla grande un cross di Inler, grazie anche ad una frittata di Rami e Mexes, poi al minuto 83’ capitalizza un assist di Callejon, anche in questo caso la difesa dei rossoneri è tutt’altro che impeccabile.
90 minuti di Napoli col Milan che fa da spettatore bastano a capire il perché del divario in classifica che separa le 2 squadre. Partenopei che dovranno replicare la stessa prestazione in Coppa Italia contro la Roma e rossoneri che dovranno invece seguire il consiglio di Maggio durante un’intervista nel post-partita “contro le piccole facciamo molta fatica perché tendono a chiudersi di più”. Della serie il Milan ha voluto giocare da grande ma forse dovrebbe imparare da chi gli sta vicino in classifica. L‘Atletico Madrid fa più paura ora.

PAGELLE NAPOLI
Reina
5,5 –  Non un gran momento per il portiere del Napoli. Sul tiro di Taarabt può poco o nulla, dato che forse non vede neanche partire la palla. Nella ripresa dimostra insicurezza su alcune uscite, ma i rossoneri lo chiamano poco in causa, tranne con qualche conclusione dalla distanza.
Maggio 6 – Dimostra di essere più un giocatore dedito alla spinta che alla fase difensiva. Gli attaccanti del Milan che tentano di accentrarsi e di rado vanno sull’esterno lo graziano durante tutto il match. Costante il suo apporto alla fase di attacco.
Albiol 6 – Unico errore il tiro lasciato partire a Taarabt. Per il resto gli attaccanti rossoneri, in primis Balotelli, lo impegnano poco.
Fernandez 6 – Regge bene insieme al suo compagno di reparto. Qualche svista in fase di marcatura. Apparso stanco.
Ghoulam 6 + – Deve ancora prendere le misure al campionato italiano. La fase difensiva è insufficiente e deve ringraziare la serata no dei rossoneri. In fase di attacco si fa vedere con qualche buon cross. Timido
Inler 7 – Finalmente ritorna con una buona performance. Il gol segnato con la complicità di De Jong e l’assist per il 2 a 1 di Higuain coronano una prestazione con qualche neo ma abbastanza buona.
Dzemaili SV
Jorginho 6
– E’ arrivato da poco ma sembra già essersi integrato bene negli schemi di Benitez. Una vera pecca per i rossoneri non averlo preso: dimostra personalità, la tecnica è buona con grande visione di gioco, apprezzabile anche l’aiuto in fase difensiva. Sbaglia però troppi passaggi semplici.
Insigne 6+ – Prestazione sufficiente per il talento partenopeo. Cerca spesso l’accentramento e il tiro a giro, suo marchio di fabbrica. In costante crescita
Callejon 6 – La fascia destra è sua e lo dimostra pennellando l’assist per il secondo gol di Higuain dopo pochi minuti dall’ingresso.
Hamsik 6,5 – A livello atletico non è ancora al massimo e lo fa capire riducendo i ritmi dopo circa mezz’ora. L’intesa con Higuain è ottima, serve con un gran pallone Callejon nell’azione del gol. In risalita
Behrami SV
Mertens 6
– Se queste sono le panchine il Napoli può stare tranquillo. Grande corsa e grande tecnica per il belga, dimostra di essere in grande forma rientrando anche a dare una mano in difesa.
Higuain 7,5 MIGLIORE IN CAMPO – Prima del match lo davano come rivale di Balotelli. Dimostra tutta la sua esperienza firmando 2 reti da attaccante puro. Coniuga un grande fiuto per il gol a grandi capacità di assist. Punta di diamante.


PAGELLE MILAN
Abbiati 5,5
– Il gol di Inler lo beffa e sugli altri 2 paga dazio per una difesa inguardabile.
De Sciglio 5,5 – Marca bene Insigne che si rende poco pericoloso. Abate, schierato trequartista, gli da comunque una grande mano in fase di copertura. In attacco non si fa quasi mai vedere, anche perché la fascia dovrebbe essere occupata dai 3 dietro la punta.
Rami 6 – Di gran lunga il migliore della retroguardia. Mette una pezza in 2 interventi che potevano essere pericolosi. Ogni tanto perde la bussola e commette qualche ingenuità.
Mexes 4,5 – L’incubo del francese si chiama Higuain. Perde la marcatura sull’argentino non solo in occasione dei 2 gol subiti. Lezioso su alcuni disimpegni si conferma un difensore a fasi alterne.
Emanuelson 5,5 – Prima Mertens e poi Callejon. Vita non facile per l’olandese sulla fascia sinistra. Tenta di fare quello che può fino a sparire quando viene schierato nei 3 d’attacco.
De Jong 6 – Una vita da mediano è una vita di fatica. A parte lo sfortunato errore che devia il tiro di Inler in rete, si dimostra impeccabile in fase di chiusura. Difensore aggiunto.
Essien 5,5 – Non è assolutamente in forma ottimale. Qualche volta tenta il passaggio e anche la conclusione. Incognita.
Abate 5,5 – La voglia di rientrare quasi come se stesse facendo il terzino è da premiare, salvo per il fatto che nei 3 dietro la punta avrebbe dovuto spingere e non il contrario. L’esperimento di Seedorf fallisce miseramente.
Robinho 4,5 – Il Casper rossonero dimostra ancora una volta le sue doti camaleontiche. Non è un trequartista, ma non gli riesce neanche svariare in zona d’attacco e creare un’azione pericolosa. Le valigie per il brasile sono costantemente pronte.
Taarabt 6,5 – Unica gioia di questa partita per il Milan. Dribbling facile, spirito di sacrificio e un gran gol vanno a mettere un punto sulle voci che lo vedevano come un rincalzo inutile. Il migliore dei suoi.
Balotelli 5 – Dopo aver segnato sempre da quando Seedorf è in panchina, una partita sottotono ci può anche stare, tranne per chi si chiama Balotelli. Le lacrime di nervosismo e delusione dopo la sostituzione dicono tutto.
Pazzini SV
Kakà 5 – Prende il posto di Robinho non solo come sostituto ma anche come prestazione. Non pervenuto
Montolivo SV – pregevole però il suo lancio a scavalcare la difesa per Pazzini, che però non finalizza.

Luca Porfido

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending