Daniel Degli Esposti
No Comments

Coppa Italia: la Finale è Siena-Sassari

Contro i detentori del trofeo, a Brindisi non basta un grande Dyson. James White si supera, ma i Diener spingono il Banco in Finale.

Coppa Italia: la Finale è Siena-Sassari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Siena batte Brindisi 89-80; Sassari supera Reggio Emilia 92-86. La finale di Coppa Italia sarà Montepaschi-Banco di Sardegna.

ANCORA SIENA. Il sogno di Brindisi si infrange contro lo scoglio-Siena: nella prima semifinale di Coppa Italia, l’Enel si è arresa al Montepaschi al termine di una partita ad alto punteggio e molto ricca di spunti di analisi. I ragazzi di Piero Bucchi hanno pagato a caro prezzo l’ennesima partenza a rilento della loro stagione: al termine del primo quarto, il tabellone del Forum mostrava un eloquente 20-10 in favore dei toscani. Per rientrare nel match, l’Enel si è affidata all’estro di Jerome Dyson: il playmaker americano ha messo a referto 30 punti e, grazie al valido aiuto di Todic e Snaer, ha mantenuto il divario entro limiti recuperabili. Le speranze dei pugliesi sono state frustrate dalla scarsa vena di Delroy James e dall’elettricità offensiva della banda di Marco Crespi: se sul perimetro MarQuez Haynes ha messo a segno altre quattro triple pesantissime ed Erick Green ha confermato le ottime indicazioni di ieri, sotto le plance la vena di Ortner e la solidità di Nelson hanno dato un buon vantaggio ai detentori del trofeo. La sirena finale ha salutato il match con un significativo 89-80 in favore del Montepaschi. Nella serata di domani, Siena si giocherà l’ennesima Coppa Italia del suo decennio d’oro: la attenderà al varco il Banco di Sardegna Sassari.

Sassari ha strappato il pass per la Finale di Coppa Italia. Giocherà contro Siena.

Sassari ha strappato il pass per la Finale di Coppa Italia. Giocherà contro Siena.

DIENER&DIENER: SASSARI VOLA. La seconda semifinale della Coppa Italia ha regalato al pubblico del Forum uno straordinario spettacolo offensivo. Il Banco di Sardegna Sassari e la Grissin Bon Reggio Emilia non hanno avvertito la tensione del grande evento e si sono sfidate senza escludere alcun tipo di colpo. Nel corso del primo quarto, i ragazzi di Coach Sacchetti hanno accumulato un piccolo vantaggio: il grande cuore dei reggiani e un James White in versione super-Flight hanno tenuto viva la formazione di Menetti e hanno costretto i sardi a rimettere più volte in discussione l’esito della gara. A ogni tentativo di rimonta degli emiliani, però, Travis e Drake Diener hanno dato fuoco alle polveri della Dinamo e hanno fatto partire le clamorose folate offensive che hanno caratterizzato i giorni belli della stagione di Sassari; i biancoblù hanno mostrato più volte la loro straordinaria capacità di generare parziali rapidissimi e hanno saputo contenere l’esperienza di Kaukenas, l’entusiasmo di Pini e le incredibili giocate di White (32 punti e 8 rimbalzi). Nel quarto periodo, il Banco di Sardegna ha incontrato qualche difficoltà contro la zona di Menetti, ma ha trovato nei Diener e nei Green – con Caleb finto cinque – le risposte ai suoi problemi. Sassari ha sfondato il muro dei 90 punti e ha fissato il punteggio finale sul 92-86; nell’ultimo atto di questa Coppa Italia, il club sardo inseguirà il primo trofeo della sua storia. Domani sera alle 18 inizierà la grande sfida: Montepaschi contro Banco di Sardegna. Stay tuned!

Daniel Degli Esposti 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *