Connect with us

Basket

Nba, i risultati della notte: Philadelphia in crisi, vincono New York e New Orleans

Pubblicato

|

Steve Nash con la maglia dei Lakers

Nella notte si sono giocate dieci gare dell’Nba, con le sintesi di ogni gara presenti su SportCafe24. Importante successo dei Lakers su Philadelphia in crisi nera. Bene anche New York e New Orleans.

PHILADELPHIA 76ERS – LOS ANGELES LAKERS 98-112

Ancora un ko per Philadelphia, il quinto consecutivo, con i Lakers che invece ottengono la secondo vittoria di fila dopo la crisi attraversata. Ai padroni di casa non basta un buon avvio di match, con il primo quarto che si chiude a +9 sugli avversari grazie ai canestri di Hawes e Allen. I LA si riportano sotto ad un minuto dall’intervallo grazie a tre triple di fila, una di Kelly e due di Blake. Nella ripresa però è dominio degli ospiti, con i Sixers che perdono forza in attacco. Il terzo quarto termina 21-26, prima del 13-25 dell’ultimo periodo, con Marshall che serve 4 assist complessivi a Kaman e Hill, spingendo i Lakers a +11. Steve Nash festeggia quindi alla grande il suo 40° compleanno.

Philadelphia 76ers: Wroten 16, Turner 15, Hawes 15, Anderson 12. Rimbalzi: Hawes 11. Assist: Carter-Williams 7.

Los Angeles Lakers: Nash 19, Johnson 17, Kaman 17, Kelly 15. Rimbalzi: Kelly 8, Kaman 8. Assist: Marshall 10.

Carmelo Anthony

Carmelo Anthony trascina i Knicks contro Denver

NEW YORK KNICKS – DENVER NUGGETS 117-90

New York pone fine alla serie di tre sconfitte consecutive e batte nettamente Denver, grazie a Carmelo Anthony che segna la bellezza di 31 punti nei primi tre quarti. I padroni di casa concedono solo il primo quarto agli avversari, dilagando poi nel resto del match. I Nuggets partono forte con Wilson Chandler che realizza 10 punti nel primo quarto, permettendo ai suoi di andare a +10, ma Felton con i suoi canestri all’inizio del secondo quarto concede il sorpasso. Ma nella ripresa i Knicks sono cambiano volto offensivamente, chiudendo la gara sul +27, con Chandler e Stoudemire decisivi nell’allungo, appoggiati da JR Smith e Jeremy Tyler.

New York Knicks: Anthony 31, Stoudemire 17, JR Smith 13, Chandler 12, Tyler 12. Rimbalzi: Tyler 11. Assist: Felton 8.

Denver Nuggets: Lawson 24, Chandler 17, Foye 13, Faried 12. Rimbalzi: Chandler 7. Assist: Lawson 7.

Kevin Love

Ai Minnesota non bastano i 26 punti e 19 rimbalzi di Kevin Love

NEW ORLEANS PELICANS – MINNESOTA TIMBERWOLVES 98-91

I Pelicans inaugurano con una vittoria il nuovo nome della propria Arena: ora infatti, si chiamerà Smoothie King Center per i prossimi dieci anni. New Orleans però fatica nei primi tre quarti, che si chiudono 25-26, 17-21 e 19-24, ma la squadra di Monty Williams si dimostra sempre più squadra da ultimo quarto. Infatti dopo aver steso Atlanta con 34 punti segnati nell’ultimo periodo, ora si ripete contro Minnesota mettendone a segno 37 con Morrow e Davis protagonisti. A 22” dalla fine è Roberts dopo una contesa vinta da Rubio a mettere la parola fine al match. I Timberwolves nonostante i rientri di Brewer e soprattutto di Kevin Love non sono riusciti a mantenere il controllo della gara.

New Orleans Pelicans: Davis 26, Gordon 20, Roberts 16. Rimbalzi: Davis 10. Assist: Roberts 6.

Minnesota Timberwolves: Love 26, Brewer 16, Martin 15, Rubio 11. Rimbalzi: Love 19. Assist: Rubio 6.

QUESTA NOTTE – Si giocheranno altri nove match in nottata:

Charlotte Bobcats – San Antonio Spurs
Atlanta Hawks – Memphis Grizzlies
Detroit Pistons – Denver Nuggets
Minnesota Timberwolves – Portland Trail Blazers
Milwaukee Bucks – Houston Rockets
Phoenix Suns – Golden State Warriors
Utah Jazz – Miami Heat
Oklahoma City Thunder – New York Knicks
Los Angeles Lakers – Chicago Bulls

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending