Patrizia Culmone
No Comments

Dallas Buyers Club: la vera storia di Ron Woodroof

Al cinema il nuovo attesissimo film del canadese Jean–Marc Vallè che dopo venti anni mette in scena la brillante sceneggiatura di Craig Borten

Dallas Buyers Club: la vera storia di Ron Woodroof
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

 TRAMA –Ron Woodroof vie in Texas, ama i rodei, il sesso facile, i soldi, la cocaina e il gioco d’azzardo; di contro odia i medici e gli omosessuali. Per quanto sregolata, la sua è una vita schematica, fatta di donne, lavoro duro,  droga a gogo e qualche amico. Ma questa strana routine verrà interrotta nel 1985, quando scoprirà di aver contratto l’AIDS, il virus che dall’inizio degli anni ‘80 terrorizzava l’America. Da quel momento la sua vita cambierà e, il rude cowboy, ormai abbandonato a sé stesso, si troverà ad affrontare il dramma della malattia e dell’emarginazione sociale. Nonostante tutto è deciso a non arrendersi così, prima cercherà di inserirsi in un programma di cura sperimentale promosso da una grande casa farmaceutica, a causa del quale però rischierà di perdere la vita, poi proverà alcuni farmaci alternativi non approvati dall’ FDA ( Agenzia per gli alimenti e i  medicinali). I farmaci funzionano e anche la loro vendita di contrabbando: nell’arco di pochi mesi Ron diventerà lo spacciatore di fiducia di centinaia di malati, e di lì a poco darà vita ad una vera e propria associazione, che sfiderà la lobby delle case farmaceutiche e le istituzioni del Pese.

Matthew McConaughey interpreta Ron Woodroof

Matthew McConaughey interpreta Ron Woodroof

IL VERO DALLAS BUYERS CLUB – Il film racconta la storia vera di Ron Woodroof  che, a metà degli anni ’80, dopo la diagnosi della sua malattia, divenne il portavoce di una cura alternativa all’AIDS; in pieno conflitto con le autorità americane che, in quel periodo, appoggiavano la diffusione di un costosissimo farmaco dagli effetti collaterali molto dannosi.

La forza della pellicola sta proprio nella sua storia: originale eppure autentica, in cui Il protagonista, paradossalmente, sembra iniziare a vivere dopo aver contratto una malattia mortale.

PREMI – Il personaggio di Ron, magistralmente interpretato da un emaciato Mattew McConaughey, è incredibilmente carismatico: forte e affascinante allo stesso tempo; anche se mi chiedo perché, costringere un omone palestrato, di oltre ottanta chili, a perderne venti per interpretare un individuo pelle e ossa.

Evidentemente per l’attore texano è arrivato il momento di consacrare la propria carriera con l’ambita statuetta e, come altri suoi predecessori, ha pensato che il modo migliore per farlo fosse quello di  imbruttirsi un po’ mettendo in scena una storia vera.

Il film ha infatti ricevuto 6 nomination all’Oscar, tra cui quella di migliore attore protagonista; speriamo che l’Accademy sappia apprezzare lo forzo di McConaughey, che per la sua interpretazione si è già aggiudicato il Goden Globe.

Patrizia Culmone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *