Connect with us

Calcio Estero

Presentazione Premier League, 25esimo turno: big match Liverpool-Arsenal

Pubblicato

|

Premier League: Arsenal - Liverpool

Come ogni weekend siamo qui a presentarvi il nuovo turno di Premier League: siamo arrivati alla venticinquesima giornata e la lotta al titolo è sempre più aperta con tre pretendenti che stanno viaggiando a ritmi elevatissimi per contendersi la coppa. Ma andiamo con ordine.

BIG MATCH LIVERPOOL-ARSENAL

Premier League: Ozil, centrocampista dell'Arsenal

Premier League: Ozil, centrocampista dell’Arsenal

Si parte col botto sabato alle 13,45 con la partita più importante del weekend: all’Anfield di Liverpool va in scena il match Reds contro Gunners. Fino a poche giornate fa le due squadre si contendevano il primo posto in classifica, approfittando della falsa partenza delle favorite di Agosto. Dopo la sosta natalizia però Chelsea e Manchester City hanno rimontato scavalcando la squadra di Brendan Rodgers e mettendosi all’inseguimento dell’Arsenal di Arsene Wenger. Gli ospiti devono assolutamente vincere per avere la certezza di mantenere la vetta della classifica: i Blues di Mourinho e i Citizens di Pellegrini, protagonisti del big match del turno passato, sono a soli 2 punti dal primo posto e dovranno affrontare rispettivamente il Newcastle (che sconfisse clamorosamente gli uomini di Mou all’andata) e il Norwich. Il Liverpool è il detentore provvisorio del quarto posto in classifica, valido per un posto ai preliminari di Champions League, ma deve guardarsi le spalle da Everton e Tottenham, rispettivamente a 2 e 3 punti di distanza da Suarez e Co. probabili formazioni: Liverpool (4-2-3-1) – Mignolet; Flanagan, Skrtel, Tourè, Cissokho; Gerrard, Henderson; Sterling, Coutinho, Sturridge; Suarez. Arsenal (4-2-3-1) – Szczesny; Sagna, Mertesacker, Koscielny, Gibbs; Wilshere, Arteta; Chamberlain, Ozil, Cazorla; Giroud.

LE PARTITE DEL SABATO

sei match in programma alle 16,00: Sunderland-Hull City, partita tra la tredicesima e la quattordicesima forza del campionato, Crystal Palace-WBA, rispettivamente diciassettesima e sedicesima, Aston Villa-West Ham, partita da vincere per gli Hammers in zona retrocessione contro i padroni di casa tranquilli in decima posizione, Norwich-Manchester City, match sulla carta dall’esito scontato tra la quindicesima in classifica e la seconda, Southampton-Stoke City, due squadre che viaggiano a metà classifica e reduci da due risultati deludenti, e infine Chelsea-Newcastle, con i Blues di Mourinho determinati a riscattare la pesante sconfitta dell’andata e, chissà, magari a prendersi la vetta della classifica (tutto dipenderà dal match tra Liverpool e Arsenal). Chiude il sabato la partita delle 18,30 Swansea-Cardiff City, con la squadra ospite obbligata a vincere per evitare la condanna di una retrocessione immediata.

LE PARTITE DELLA DOMENICA

Alle 14,30 scende in campo l’altro big match della giornata: si affrontano al White Hart Lane Tottenham e Everton, le principali inseguitrici del

Premier League: Lukaku, bomber dell'Everton

Premier League: Lukaku, bomber dell’Everton

Liverpool per l’ultimo posto in Champions League. Gli Spurs scenderanno in campo con il 4-4-2: Lloris; Walker, Dawson, Vertonghen, Rose; Lennon, Bentaleb, Paulinho, Eriksen; Soldado, Adebayor. I Toffies risponderanno con il classico 4-2-3-1: Howard, Stones, Jagielka, Distin, Baines; Barry, McCarthy; McGeady, Barkley, Osman; Lukaku. Alle 17,00 inizia l’ultima partita del weekend, Manchester United-Fulham: due squadre clamorosamente in crisi che faranno di tutto per risollevarsi. I padroni di casa sono settimi in classifica e lontani 7 punti dall’ultimo posto disponibile per disputare la Champions League, gli ospiti sono ultimi in classifica a 5 punti di distacco dalla quartultima. Un match tra desperados, dove vincerà chi avrà la cattiveria maggiore e la voglia di zittire le critiche che sono volate in questa settimana.

Jacopo Gino

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending