Simone Viscardi
No Comments

Nba, risultati della notte: agli Spurs la maratona con Washington

Nba: San Antonio vince nella capitale dopo due overtime. I Lakers tornano finalmente a trionfare, vendetta Gay su Toronto

Nba, risultati della notte: agli Spurs la maratona con Washington
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ben 12 gare nella notte Nba, da rivivere nelle sintesi di SportCafe24. Vittorie preziose per Spurs e Lakers, mentre l’ex Raptors Rudy gay si vendica contro la propria vecchia squadra. Davis e i suoi Pelicans superano Atlanta:

S.A. Spurs @ Washington Wizards 125-118

Un Duncan in gran forma permette ai San Antonio Spurs di tornare con una vittoria dalla gita nella capitale. Sono 31 i punti del caraibico che, sommati agli 11 rimbalzi, lo eleggono senza dubbio a MVP di una partita trascinatasi per ben 2 supplementari. Nei texani prestazione sottotono per Tony Parker, solo 4 punti in 18 minuti e un infortunio alla schiena che lo costringe ad abbandonare anzitempo la sfida. Partita in salita nei primi quarti per gli uomini di Gregg Popovich, costretti ad inseguire per larghi tratti gli Wizards, trascinati da un ispirato John Wall. Green e Duncan prendono per mano gli neroargentati, conducendoli ad una rimonta che si materializza nel pareggio – a firma Tim Duncan – ad un niente dalla sirena. Nell’overtime sono gli Spurs a dettare il ritmo del gioco, con Washington capace di tenere botta e allungare ulteriormente la partita, salvo poi capitolare nel secondo supplementare. Prestazione solida per Marco Belinelli, partito in quintetto e autore di 14 punti, da sottolineare anche la performance di Mills – 23 punti partendo dalla panchina – e l’atteggiamento generale della squadra. San Antonio si conferma un gruppo irriducibile, riuscendo a portare a casa la W nonostante l’assenza di Ginobili e la perdita strada facendo di Parker – come già detto – e Duncan, a causa del sesto fallo commesso a inizio secondo overtime.

Washington: Wall 29, Beal 19, Ariza 15. Rimbalzi: Ariza 10. Assist: Wall 9.
San Antonio:. Duncan 31, Mills 23, Green 22, Belinelli. Rimbalzi: Splitter 12, Duncan 11. Assist: Parker, Duncan 5.

L.A. Lakers @ Cleveland Cavaliers 119-108

I Lakers di coach D'Antoni interrompono la striscia di 7 sconfitte in Nba.

I Lakers di coach D’Antoni interrompono la striscia di 7 sconfitte in Nba.

Gara ad eliminazione per i Lakers sul parquet di Cleveland. Coach D’Antoni si ritrova a gestire un finale di gara con soli 5 uomini a disposizione, tra cui anche un Robert Sacre ripescato dopo il raggiunto limite di falli. Senza Nash, Bryant e Gasol i gialloviola riescono comunque a portare a casa la vittoria, ponendo fine alla striscia di 7 sconfitte consecutive. Male ancora la difesa, che consente nuovamente – e sono 16 di fila – all’attacco avversario di scollinare quota 100 punti. Da sottolineare nei losangelini la prestazione di Kelly – 26 punti e 6 rimbalzi – e del solido Blake, alla prima tripla doppia in carriera (11/15/10) . Stecca clamorosamente Young – 1/7 dal campo -, rimasto in campo poco più di un quarto d’ora. Per i Cavaliers malissimo Irving e Deng – 14 punti in 2 per un totale di 6/31 dal campo – mentre si salvano il lungo Varejao e Miles (23 punti).

Cleveland: Miles 23, Varejao 15, Bennett 14. Rimbalzi: Varejao 13. Assist: Varejao 5, Dellavedova 5.
Los Angeles: Kelly 26, Farmar 21, Johnson 20. Rimbalzi: Blake 10, Johnson 9. Assist: Blake 15.

 Atlanta Hawks @ N.O. Pelicans 100-105

Vittoria interna per i Pelicans, che superano Atlanta grazie alla solita prestazione monstre di Anthony Davis e a un buon apporto da parte di tutto il quintetto titolare. Agli Hawks non basta il buon Millsap, mentre è da dimenticare la serata di Kyle Korver.

New Orleans: Davis 27, Roberts 19, Gordon 18. Rimbalzi: Davis 10. Assist: Roberts 6.
Atlanta: Millsap 26, Carrol 22, Scott 16. Rimbalzi: Millsap 10. Assist: Teague 13.

Toronto Raptors @ Sacramento Kings 101-109

Rudy Gay fa la voce grossa nella sfida contro la sua ex squadra. I canadesi, lanciatissimi dopo la trade che ha portato in california Gay, vengono fermati proprio da quello che veniva considerato da molti il problema numero 1 dei Raptors. DeRozan e Lowry non bastano a Toronto per evitare la clamorosa beffa .

Sacramento: Cousins 25, Gay 24, Thomas 23. Rimbalzi: Gay 10, Thompson 10, Cousins 10. Assist: Thomas 5.
Toronto : Lowry 21, DeRozan 18. Rimbalzi: Valanciunas 11. Assist: Lowry 8.

QUESTA NOTTE – Solo 2 partite nel programma Nba nella notte tra giovedì e venerdì:

San Antonio Spurs @ Brooklyn Nets

Chicago Bulls @ Golden State Warriors

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *