Erika Aleksandra Provenzano
No Comments

Il dipinto di Jan Vermeer: una “perla” rara

Il celebre dipinto “La ragazza con l’orecchino di perla” è in mostra a Bologna dal 8 Febbraio al 25 Maggio

Il dipinto di Jan Vermeer: una “perla” rara
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Dall'opera di Vermeer il film con Scarlett Johannson e Colin Firth

Dall’opera di Vermeer il film con Scarlett Johannson e Colin Firth

Jan Vermeer fu un pittore olandese, vissuto tra il 1632 e il 1675, noto per la tecnica del pointillé. Maestro nell’uso del colore e abile nell’utilizzo della luce e dei contrasti, le sue opere conservano un’aria vivida e sensuale. Nei dipinti alcuni soggetti sono messi a fuoco e altri no, come se si trattasse di riproduzioni fotografiche. L’artista riesce a catturare attimi, tantoché l’atmosfera spesso sembra sospesa nel tempo. I suoi soggetti attraggono l’attenzione di colui che li osserva, sono avvolti nel mistero e sembrano suggerire una storia, stuzzicando la fantasia dello spettatore. Le sue opere sono considerate “vere nature morte con esseri umani”.

“LA RAGAZZA COL TURBANTE”– è l’opera più conosciuta dell’autore, più comunemente nota come “La ragazza con l’orecchino di perla”. Il dipinto è conservato al Mauritshuis Museum de L’Aia in Olanda. Soggetto del capolavoro è una giovane donna, l’espressione degli occhi e le labbra appena socchiuse mostrano una innocente sensualità. Il dipinto comunica empaticamente qualcosa a colui che l’osserva, qualcosa che però sfugge a quelle che sono le leggi della razionalità. L’opera va colta secondo quelli che sono i dettami dell’animo umano. Il dipinto come molti altri è avvolto nel mistero. Non conosciamo con esattezza l’identità della ragazza ma dalle vesti desumiamo che fosse di umili origini. Il particolare che salta all’occhio è però quello dell’orecchino. Si tratta di una perla. Le perle, solitamente, erano indossate dalle donne nobili. Colpisce soprattutto la grandezza della perla indossata dalla giovane che secondo l’opinione di alcuni esperti nemmeno esisterebbe in natura. Ciò investe l’opera di un’ aura leggendaria. L’opera ha ispirato anche alcuni scrittori. Nel 1986 esce il libro “La ragazza col turbante” di Marta Morazzoni e nel 1999 il romanzo “La ragazza con l’orecchino di perla” di Tracy Chevalier. Successivamente nel 2003 esce anche il film, ispirato dalla storia del romanzo. Il titolo è lo stesso ed è interpretato dall’attrice Scarlett Johansson, che tra le altre cose, data la somiglianza,  pare proprio ricordare la donna del dipinto.

L’opera è in mostra a Bologna dall’8 Febbraio al 25 Maggio – si tratta di un’occasione unica per gli estimatori del dipinto. Gli appassionati avranno la possibilità di ammirare l’opera più da vicino recandosi alla mostra che si terrà a Bologna a Palazzo Fava. Oltre al celebre dipinto ve ne saranno molti altri come si deduce dal titolo della mostra,“Il mito della Golden Age. Da Vermeer a Rembrandt. Capolavori dal Mauritshuis”.

 

Erika Aleksandra Provenzano

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *