Connect with us

Prima Pagina

Tennis, Coppa Davis: Fognini domina l’Argentina

Pubblicato

|

Fabio Fognini, protagonista azzurro in Coppa Davis.

Fabio Fognini è il grandissimo protagonista del weekend di Coppa Davis, che ha visto l’Italia affrontare e superare nel primo turno la temibile Argentina. Prima il successo su Monaco, poi il trionfo in doppio – insieme a Bolelli – e infine il decisivo punto del 3 a 1 guadagnato a scapito del numero 44 al Mondo Carlos Berlocq.

LA SFIDA – Non si preannunciava una domenica facile per Fognini, con gli 8 mila di Mar de la Plata caldissimi e uniti nello spingere un Berlocq in buono stato di forma, dimostrato nella passeggiata – 4-6 6-0 6-2 6-1 – con Seppi in gara 1. Nelle difficoltà e nelle pressioni però esce il carattere di Fabio che diventa un’arma letale in queste situazioni. Il primo set può da subito rivelarsi decisivo, e i giocatori lo sanno. Gli scambi nella prima frazione sono molto equilibrati e la tensione si taglia con una lama. Continui break e controbreak, fino al definitivo punto messo a segno da Fognini: 7-6 e primo set Italia. Nella seconda frazione il pubblico riesce a galvanizzare il proprio beniamino, abile a sorprendere Fognini e a portare a casa il pareggio per 6-4. È a questo punto, quando sarebbe comprensibile vacillare e soffrire, che esce il già citato carattere del ligure, il quale sfodera il suo miglior tennis, mettendo alle corde Berlocq e trionfando 6-1. Il trionfo diventa realtà nell‘ultimo, decisivo parziale, vinto 6-4. Per gli azzurri una vittoria storica, era dal 1998 infatti che l’Italia non vinceva una sfida del Gruppo Mondiale di Davis in trasferta. Allora erano Sanguinetti, Gaudenzi e Nargiso a far sognare gli appassionati, adesso tocca a Seppi, Bolelli e soprattutto super Fabio Fognini riportare in alto il tricolore nel Tennis.

Andy Murray, avversario dell’Italia nei quarti di Coppa Davis.

GLI ALTRI INCONTRI – Avversari dell’Italia nei quarti di finale della Davis saranno i britannici che, guidati dall’uomo di punta Andy Murray – autore del punto decisivo – hanno superato gli Stati Uniti 3 a 1. Dallo stesso lato del tabellone guadagnano i quarti di finale il Kazakistan – 3 a 2 sul Belgio – e la Svizzera guidata da Federer e Wawrinka, trionfatrice su una Serbia orfana di Novak Djokovic. Passa il turno a sopresa la Germania, che si sbarazza 4 a 1 di una Spagna privata di troppi campioni – Nadal e Ferrer su tutti – e affronterà nei quarti la Francia, autrice di un 5 a 0 senza storia nei confronti dell’Australia. Chiudono il quadro dei quarti il Giappone – 4 a 1 sul Canada – e la Repubblica Ceca, che supera l’Olanda 3 a 2.

Simone Viscardi

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending