Redazione

Montreal chiama Del Piero: il capitano bianconero tentato dall’esperienza canadese

Montreal chiama Del Piero: il capitano bianconero tentato dall’esperienza canadese
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Si attende un'offerta del Montreal Impact, la società che ha da poco acquistato Marco Di Vaio

TORINO, 2 GIUGNO – In fin dei conti potrebbe essere il compromesso più accettabile. Del Piero lo aveva ribadito più volte: non si sarebbe trasferito in una società italiana. Ma nemmeno queste parole sono servite a mettere in pace l’anima dei tifosi bianconeri, che si sono esposti in vistose manifestazioni per cercare di convincere il club di Agnelli a rinnovare il contratto di capitan Del Piero. Tutto inutile, perchè la Juventus ha le idee ben chiare ed è sicura di non poter garantire al suo capitano il posto da titolare che lui stesso desidera più di ogni altra cosa, a 37 anni suonati ma con tanta voglia di correre.

VOCI DAL CANADA – Una notizia tutt’altro che ufficiale è in circolo già da ieri: un membro della delegazione del Quebec, presente ieri al World Regions Forum, si sarebbe lasciato sfuggire alcune indiscrezioni circa un probabile interessamento del Montreal Impact nei confronti di Alessandro Del Piero. Il campione di Conegliano Veneto è in vacanza in Florida, dove tra momenti di relax e finali NBA, ha trovato un po’ di tempo per discutere di lavoro con Bernardo Corradi, amico che gioca nel club della metropoli nordamericana. Troppe coincidenze anche per i tifosi del Montreal, che già sognavano il capitano Bianconero con indosso la casacca biancoblu della società canadese: sogni esagerati, almeno secondo il presidente Joey Saputo, che ha negato ogni trattativa.

PERCHE’ MONTREAL – Sono diversi e concreti i motivi per cui Alessandro Del Piero potrebbe scegliere questa destinazione. Innanzitutto, come detto e ribadito, lo juventino non ha intenzione di rimanere in Italia, ma non è tutto. Del Piero non ha mai nascosto la sua grande passione per il Basket NBA (ma più in generale per molti degli spettacolari tornei sportivi statunitensi) e per la cultura americana: le terre d’oltreoceano sono sempre state meta gradita per il capitano bianconero, e l’idea di trasferirsi in un paese che tanto lo ha affascinato potrebbe risultare un fattore determinante.

CLASSE ITALIANA – Con l’eventuale arrivo di Del Piero, si formerebbe a Montreal una vera e propria colonia di calciatori azzurri: il capitano bianconero andrebbe infatti ad aggiungersi a Matteo Ferrari e Bernardo Corradi, oltre al neo-arrivato Marco Di Vaio, già compagno di Del Piero alla Juventus. Tutti attratti dall’America, ben contenta di vedere tante stelle il quella Major League Soccer che non ha mai saputo competere con la visibilità dei colossi sportivi statunitensi di Basket NBA e Baseball MLB.

Matteo Brutti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *