Redazione

Euro 2012 report -6: la giornata del girone B

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

eriksenKHARKIV, 02 GIUGNO – Continua il countdown che separa le squadre del Girone B dall’inizio della competizione europea. Meno sei giorni ed ancora gli ultimi dettagli da definire, per non farsi trovare impreparati e per dare il meglio ogni volta che scenderanno in campo. Germania, Olanda, Portogallo e Danimarca ci credono ed hanno intenzione di combattere per portare a casa l’ambito trofeo.

GERMANIA – Toccherà a Joachim Loew fare da paciere tra le parti, due clan contrapposti potrebbero minare la normale quiete all’interno dello spogliatoio Teutonico. Due scuole, due linee di pensiero che viaggiano parallelamente. Oggetto della questione le scelte tecniche fatte dal timoniere tedesco, ¾ della difesa bavarese schierata in blocco con Mertesacker. Lahm, Boateng e Badstuber tagliando di fatto le due pedine di Dortmund, Hummels e Schmelzer. Mini rivolta o quasi, focolare alimentato dalle parole del tecnico: ll Bayern gioca ad alto livello da anni e i suoi giocatori hanno grande esperienza internazionale. Il Borussia invece è appena all’inizio di un ciclo e i suoi giocatori, come Hummels, devono ancora crescere e maturare”. Parole pesanti che non sono state accolte con piacere dai giocatori del Dortumund, prime crepe interne, spaccature da risanare onde evitare sommosse faziose da parte dei capo branco.

OLANDA – Anche Wesley Sneijder è pronto per gli Europei. Consapevole della difficoltà di tale competizione, ha anche molta fiducia nel suo gruppo. Queste le sue dichiarazioni dal ritiro degli olandesi: “L’Europeo sarà molto difficile, più difficile anche della Coppa del Mondo perchè si tratta di squadre molto forti. Noi abbiamo un gruppo solido, iniziamo a passare il primo turno, poi vedremo. Questa volta vogliamo vincere, anche perchè il gruppo si conosce da più tempo, stessa cosa anche per l’allenatore. Il nostro obiettivo? Vincere il titolo“.

PORTOGALLO – La Nazionale portoghese continua la preparazione a Euro 2012 nel ritiro di Obidos dove nella giornata di ieri si sono presentati i medici della UEFA per effettuare un controllo antidoping incrociato di sangue e urine a sorpresa su 10 componenti della selezione lusitana. I giocatori sottoposti al controllo sono stati Cristiano Ronaldo, Hugo Almeida, Ricardo Quaresma, Custodio, Nani, Nelson Oliveira, Joao Pereira, Michael Ruben, Miguel Veloso e Hugo Viana. Da registrare anche un brutto episodio che ha visto protagonista Cristiano Ronaldo a cui una bambina ha chiesto un autografo che il fuoriclasse del Real Madrid ha negato. Il motivo? La bambina indossava una maglietta del Barcellona e Ronaldo non ha gradito la cosa. Il padre della giovane ha segnalato la cosa con una lettera al Mundo Deportivo, quotidiano di Barcellona, che ha subito colto al volo la situazione per scatenare una polemica contro l’autore del gesto.

DANIMARCA – Christian Eriksen continua a dimostrare il suo talento in campo, molti gli elogi nei suoi confronti. Gli ultimi provengono dal suo connazionale Daniel Agger, difensore del Liverpool, che ha espresso queste parole: “A mio parere, Eirksen è uno dei migliori giocatori al mondo, solo che è troppo timido in campo. Dovrebbe essere più aggressivo per dominare meglio la sua zona. Per noi, lui rappresenta un’arma in più poichè aggiunge creatività alla squadra e sa far muovere in modo veloce il pallone. E’anche bravo a colpire, con entrambi i piedi, sui calci piazzati”.

A cura di Mario Lorenzo Passiatore, Mauro Leone e Charlotte Trombiero

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *