Matteo De Angelis

Milan, Dossena più di Balzaretti. E intanto si cerca di resistere agli assalti del Psg

Milan, Dossena più di Balzaretti. E intanto si cerca di resistere agli assalti del Psg
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 2 GIUGNO 2012 – La società rossonera sta facendo di tutto per resistere agli assalti dei club esteri (PSG su tutti) per i suoi gioiellini ma ha anche cominciato a guardarsi intorno per provare a mettere a segno qualche colpo importante per la prossima stagione. Ufficializzati già gli innesti a centrocampo di Traorè e Montolivo, la società di Via Turati sta cercando un terzino che vada a rafforzare una retroguardia non proprio di primo livello (Thiago Silva a parte).

BALZARETTI NON S’HA DA FARE – La prima idea per la fascia sinistra in casa Milan aveva un nome e un cognome: Federico Balzaretti, classe ’81, da quattro anni ormai a Palermo. Il giocatore, attualmente impegnato con la Nazionale per preparare gli imminenti Europei, ha raggiunto in Sicilia la piena maturazione. La grande abilità nei cross e le spiccate doti offensive lo hanno attualmente reso uno dei migliori terzini italiani, e il club rossonero ha voluto sondare il terreno. Come un fulmine a ciel sereno è però arrivata la secca replica del presidente del Palermo, Maurizio Zamparini: “Per acquistare Balzaretti ci vogliono dei soldi. Il Milan non compra nemmeno la brioche la mattina, cosa volete che compri? Federico non andrà mai al Milan, mai”. Parole che al momento fanno capire come la trattativa sia ben più difficile del previsto.

IDEA DOSSENA – Se dunque per Balzaretti l’affare sembra complicato più semplice pare essere la trattativa che potrebbe portare Andrea Dossena a vestire la casacca rossonera. Le due società non si sono ancora incontrate ma l’accordo potrebbe andare in porto per il fatto che Dossena non risulta più essere una prima scelta del club partenopeo. Anche Massimiliano Allegri ha dato il suo benestare riguardo l’affare: si pensa ad uno scambio con Antonini. Come detto però i due club non si sono ancora incontrati per discutere la questione e tutto è rimandato alla prossima settimana.

PATO-PSG, NUOVO CONTATTO – Da una parte provare a chiudere le trattative in entrata, dall’altra cercare di resistere ai milioni del PSG. Il club parigino sembra davvero intenzionato a “fare la spesa” nella società di Via Turati: dopo Pato, adesso anche Thiago Silva e Ibrahimovic sono entrati nella lista degli interessi del club d’oltralpe. Per quanto riguarda l’attaccante brasiliano, quello del PSG è un amore non nuovo: dato per fatto l’affare a Gennaio, solo un intervento di Silvio Berlusconi in prima persona ha evitato la cessione del giocatore. Che questo sia stato un bene per il Milan è tutto da decifrare visti poi i continui infortuni del Papero. Ora però il calciatore sembra tornato in forma e una buona prestazione alle Olimpiadi con la sua nazionale potrebbe portare definitivamente Pato ad abbracciare Ancelotti in Francia.

LE ULTIME DUE RICHIESTE – Come se non bastasse, il PSG si dice interessato anche a Thiago Silva e Zlatan Ibrahimovic. I due però difficilmente si muoveranno da Milano per andare a giocare a Parigi. Galliani ha già risposto che per quanto riguarda il difensore verdeoro la trattativa non si inizia nemmeno per meno di 50 milioni: chiaro dunque il segnale che il club di Via Turati non vuole privarsi del giocatore, a meno di proposte indecenti. Inoltre pare difficile che il difensore più forte del mondo lasci il Milan per il PSG viste le offerte di squadre ben più importanti come Barcellona e Manchester City. Capitolo Ibra. 68 milioni di euro sarebbe la cifra folle che il club parigino sarebbe disposto a mettere sul piatto per strappare lo svedese al Milan. Anche qui però vale lo stesso discorso fatto per Thiago Silva: la Ligue 1 sembra non attirare così tanto. Viste le offerte di Real Madrid e City il gigante rossonero lascerebbe l’Italia solo per approdare in Premier o per tornare da Josè Mourinho.

a cura di Matteo De Angelis

Share Button

One Response to Milan, Dossena più di Balzaretti. E intanto si cerca di resistere agli assalti del Psg

  1. mara 2 giugno 2012 at 13:44

    sempre complimenti caro galliani…ma il milan il prox anno cosa vince ma c'eè ancora il milan o è fallito!!! bho a leggere queste notizie sembra

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *