Luca Guerra
No Comments

Sassuolo: bye bye Di Francesco, pronti Ferrara e Malesani

Ufficiale l'esonero dell'allenatore emiliano

Sassuolo: bye bye Di Francesco, pronti Ferrara e Malesani
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Come nell’aria da ore, Eusebio Di Francesco non è più l’allenatore del Sassuolo: troppo pesante il ko di Livorno domenica scorsa, preoccupante la situazione di classifica dei neroverdi emiliani. Pochi minuti fa è arrivato il comunicato ufficiale del club di patron Squinzi: “L’U.S. Sassuolo Calcio comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della Prima Squadra il Sig. Eusebio Di Francesco. L’U.S. Sassuolo Calcio desidera altresì ringraziare il Sig. Di Francesco per l’importante lavoro svolto in questi 19 mesi e per i successi ottenuti che lo rendono parte indelebile della storia neroverde”. Di Francesco paga una striscia negativa di sei sconfitte nelle ultime sette partite, un’emorragia di risultati intervallata dal solo 4-3 sul Milan, che il presidente Bonato non ha digerito. La stringente realtà, con il Sassuolo terz’ultimo a quota 17 punti, ha prevalso sulla riconoscenza per il tecnico che ha portato il Sassuolo in serie A, con un totale di 63 panchine, 29 vittorie, 15 pareggi e 19 sconfitte.

Ciro Ferrara, in pole per prendere il posto di Di Francesco

CINQUE NOMI PER UN POSTO – L’allenamento odierno di Berardi e compagni sarà diretto provvisoriamente da Paolo Mandelli in attesa della definizione della nuova guida tecnica. Cinque i nomi nell’aria per sostituire Di Francesco, vari in termini di esperienza e fascino calcistico: si va dalla linea dell’esperienza rappresentata da Alberto Malesani, Serse Cosmi e Franco Colomba, fino alla linea verde nei nomi di Ciro Ferrara e Pippo Inzaghi, già blindato da Galliani a Milano. Gli unici due contatti “accertati” son quelli con Malesani e Ferrara: con l’ex allenatore del Verona i primi sondaggi sono partiti domenica sera, mentre ieri è stato tempo di incontri con l’ex allenatore di Under 21, Juventus (che starebbe spingendo per il suo nome, visti gli stretti rapporti tra i due club) e Sampdoria. Entrambi nicchiano, nel mezzo balla una differenza generazionale notevole.

 Tra la necessità di risolvere prima di subito il nodo-panchina e il Verona, prossimo avversario al Mapei Stadium, balla il mercato: il Sassuolo si è già mosso prelevando i vari Manfredini, Rosi, Sansone e Pedro Mendes, ora i fari sono puntati sulle corsie laterali e sull’attacco. In arrivo c’è il laziale Sergio Floccari, valutato 1.5 milioni di euro dal club capitolino e pronto a firmare un biennale. Nelle prossime ore un nuovo summit societario stabilirà il nome della prossima guida tecnica, non si escludono annunci entro la serata.

Luca Guerra

@GuerraLuca88

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *