Giuseppe Folchini
No Comments

La De Girolamo si dimette. Letta ministro ad interim

La De Girolamo, lamenta di essere stata lasciata sola dal governo. Ipotesi di un riavvicinamento a Berlusconi

La De Girolamo si dimette. Letta ministro ad interim
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

LETTA AD INTERIM- Nunzia De Girolamo fa ciao ciao con la manina. Esce dal Governo, Enrico Letta accetta le dimissioni della oramai ex responsabile delle Politiche agricole e assume l’interim del ministero. Ha  convocato per quest’oggi  a Palazzo Chigi i sottosegretari alle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina e Giuseppe Castiglione, per fare il punto della situazione.

Nunzia De Girolamo

Nunzia De Girolamo

CAMBIO CASACCA ?- Appare stizzita e delusa, in conferenza stampa Nunzia De Girolamo. Stizzita dalla scarsa convinzione- anzi nessuna- nel difenderla, da parte del presidente del Consiglio, in merito alla vicenda della Asl e dell’ Ospedale Fatebenefratelli di Benevento. Delusa dallo scarso peso politico del Ncd di Angelino Alfano. Che oltre a perdere un ministro, potrebbe uscire ridimensionato anche da un possibile rimpasto. Per chi fa parte di una squadra, una amarezza  talmente forte da spingerla a dare le dimissioni , in cambio di  un rientro in grande stile nell ‘alveo berlusconiano. Almeno questi sono i “rumors” che arrivano da fonti vicine a Forza Italia.

LA MIA DIGNITA’ VALE DI PIU’– “Mi dimetto da Ministro. L’ho deciso per la mia dignità: è la cosa più importante che ho e la voglio salvaguardare a qualunque costo.- ha spiegato Nunzia De Girolamo- Ho deciso di lasciare un ministero e di lasciare un governo perché la mia dignità vale più di tutto questo .  E’ stata offesa da chi sa che non ho fatto nulla e avrebbe dovuto spiegare perché era suo dovere prima morale e poi politico. Non posso restare in un governo che non ha difeso la mia onorabilità”.  Chissà se questa dignità varrà di più di una candidatura in Fi . Del resto il crepuscolo della De Girolamo, si era percepito il giorno in cui aveva tentato di difendersi, in un aula della Camera dei deputati praticamente deserta.

Giuseppe Folchini

Vuoi seguire il mio blog ?

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *