Redazione

Euro 2012 Report -7: la giornata del Girone A

Euro 2012 Report -7: la giornata del Girone A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

DANZICA –  Ultime amichevoli in vista: la Grecia affronterà questa sera lArmenia, test utile per provare alcuni uomini che hanno avuto meno spazio. Repubblica Ceca sempre alle prese con le condizioni fisiche di Rosicky; infine Polonia e Russia continuano la preparazione ad Euro 2012 nelle sedi dei propri ritiri.

GRECIA – La Grecia affronta questa sera l’Armenia nell’ultima amichevole pre-EURO e il Ct Fernando Santos sta preparando alcuni cambiamenti in seguito agli infortuni di Torosidis e Ninis. Santos avrà la possibilità di valutare altri elementi della sua squadra. “Sono molto contento della preparazione fatta finora. Abbiamo lavorato molto da un punto di vista tattico e spero contro l’Armenia di assistere ad un miglioramento collettivo della squadra”.

RUSSIA – Pur essendo il giocatore più giovane della Russia a EURO 2012, Aleksandr Kokorin ha già grandi progetti. Shirokov è convinto che il compagno abbia le potenzialità per “diventare una delle rivelazioni del torneo“. Il giocatore dell’FC Dinamo Moskva non vede l’ora di scendere in campo: “Cercherò di soddisfare le aspettative di tutti. Voglio solo dimostrare quello di cui sono capace e che merito un posto in squadra“. Kokorin rappresenta una sorta di eccezione, perché è uno dei due giocatori russi con meno di 25 anni insieme ad Alan Dzagoev. Non è una sorpresa, dunque, che la Russia sia la squadra con l’età media più alta al torneo, 28 anni; Dick Advocaat è però convinto che sia un grande vantaggio. “Spero che l’esperienza ci aiuti“, ha commentato.

REPUBBLICA CECA – La Repubblica Ceca festeggia 50 anni dalla gara di esordio della Coppa del Mondo FIFA 1962. Nove giocatori finalisti in quell’edizione saranno presenti venerdì nell’ultima amichevole pre-EURO contro l’Ungheria. Le condizioni fisiche di un uomo chiave come Tomáš Rosický rimangono ancora incerte. Lo conferma il fisioterapista Pavel Kolář: “Non possiamo offrire ancora risposte precise, non è possibile dire con certezza che giocherà. Decideremo settimana prossima, quando Tomáš e il Ct capiranno insieme la situazione”.

POLONIA – Durante una visita alla città vecchia di Varsavia, il difensore della nazionale polacca Damien Perquis ha parlato dei suoi due obiettivi per il torneo al quotidiano Super Express: arrivare più avanti possibile e, a parte, fare luce sulle sue origini polacche, essendo nato e cresciuto in Francia ma sua nonna è polacca, di una piccola cittadina nella regione dalla Wielkopolska. Dice il difensore: “Mia nonna vuole venire in Polonia per le finali”, ha detto. Ho affittato un appartamento per tutta la mia famiglia a Varsavia, sarà un momento toccante, UEFA EURO 2012 sarà la prima volta in cui mi vedrà giocare per la Polonia“.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *