Fabrizio Mardegan
No Comments

5 ostacoli ad una Vita di Coppia Felice: cosa fare per risolverli?

Quali sono gli ostacoli che impediscono di avere una sana vita di coppia e cosa fare

5 ostacoli ad una Vita di Coppia Felice: cosa fare per risolverli?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

IL PROBLEMA: Gli ostacoli ad una vita di coppia felice e le frustrazioni e i litigi derivano dalle situazioni e dagli eventi emotivi traumatici e disfunzionali che i partner hanno vissuto nella famiglia di origine e che ora hanno spostato e ripetono nella coppia (vedi anche questo articolo sull’ansia sociale per scoprire gli stili di attaccamento con la madre e le conseguenze in età adulta). In pratica le situazioni frustranti che si sono vissute in famiglia creano dei blocchi emotivi nei partner che portano disagio e che impediscono il sano soddisfacimento dei bisogni emotivi.

Questi blocchi impediscono di far affrontare le situazioni critiche in uno stato di maturità e da adulti ma bensì attraverso i propri disagi nello stato che l’analisi transazionale descrive come “io bambino“. In pratica non si sta affrontando la situazione attuale in quanto tale ma si stanno rivivendo i traumi emotivi infantili che sono dentro di noi.

Ecco quali sono alcuni di questi blocchi emotivi e come creano ostacoli nella coppia

OSTACOLO NUMERO 1: Bisogno
Molte persone iniziano una relazione credendo che sia compito del partner riempire i loro vuoti emotivi, risolvere il loro senso di solitudine e farli sentire bene con se stessi. Spesso le persone hanno dei blocchi emotivi che non gli permettono di sentire e soddisfare i propri sentimenti e bisogni e di definire il proprio valore. Questo le porta a cercare nel partner e negli altri dei salvagenti per soddisfare i loro bisogni emotivi insoddisfatti.

OSTACOLO NUMERO 2: Comportamento Controllante
La maggior parte delle persone inizia una relazione con una grande paura del rifiuto e questa paura porta ad avere varie forme di comportamento controllante. C’è un tipo di controllo più evidente e uno nascosto.

Il controllo evidente si manifesta con gli attacchi personali, con il dare la colpa al partner di fatti ed eventi del quale non è responsabile, nel giudicare, criticare e ridicolizzare.
La forma di controllo nascosto si manifesta avendo un comportamento passivo, difendendosi, negando e dicendo bugie. Spesso il partner risponderà allo stesso modo con delle forme di controllo nascosto nel tentativo di avere il controllo contro un eventuale attacco.

I comportamenti controllanti portano sempre a risentimento e ad una distanza emozionale, facendo emergere il rifiuto che cercano di evitare.

Cosa impedisce di avere una vita di coppia felice

Cosa impedisce di avere una vita di coppia felice

OSTACOLO NUMERO 3: Resistenza
Molte persone iniziano una relazione con una grande paura di essere inghiottiti e controllati e di perdere se stessi. Quando sentono che il partner vuole controllarli essi rispondono con comportamenti di resistenza quali il ritiro dalla relazione, la perdita di stimoli nella relazione, dimenticanze e rimandare le cose da fare.

Quando un partner è controllante e l’altro mette in atto comportamenti di resistenza, che è un tentativo disfunzionale per evitare di essere controllati, la relazione si blocca. I partner in questa situazione si sentono frustrati, in una situazione stagnante e hanno risentimento l’uno per l’altro/a.

OSTACOLO NUMERO 4: Dipendenze emotive e da sostanze
La maggior parte delle persone quando si sente vuota dentro cade in dipendenze da sostanze o emotive per calmare il dolore e senso di solitudine. Abuso di alcol e di droga, da cibo, da shopping compulsivo, gioco d’azzardo, stacanovisti del lavoro, sesso e pornografia compulsivi, tradimenti, guardare troppa Tv, accumulare cose che non servono e così via possono essere usati come modi di riempire il senso di vuoto e evitare le paure del fallimento, di inadeguatezza, del rifiuto e di essere inghiottiti. E sono tutti modi di allontanare il partner.

OSTACOLO NUMERO 5: Concentrarsi sui difetti del partner
Molte persone sono perfettamente consapevoli di ciò che il partner sta facendo di sbagliato e che sta causando i problemi nella relazione, ma sono completamente all’oscuro di quello che loro stanno facendo di sbagliato. Potresti ad esempio essere consapevole del comportamento passivo del tuo partner ma inconsapevole del tuo comportamento giudicante e critico.

Fino a quando ti concentrerai su ciò che sta sbagliando il tuo partner invece di concentrarti sui tuoi comportamenti, continuerai a credere che se solo lui/lei cambiasse, allora tutto tornerebbe ad essere a posto.

Superare gli ostacoli alle relazioni
Gli ostacoli ad una vita di coppia felice derivano dalle paure – di inadeguatezza, del fallimento, del rifiuto e di essere inghiottiti. Fino a quando avrai una o più di queste paure, ti comporterai in uno o più dei modi descritti sopra.

La soluzione è sviluppare un adulto amorevole che sa come prendersi piena responsabilità per i suoi sentimenti e bisogni. Supererai la tendenza a controllare, ad essere bisognoso/a e le tue dipendenze emotive o da sostanze solo quando sbloccherai le tue emozioni represse in modo da sentirle e di comunicarle e soddisfarle in modo maturo.
Solo quando avrai la volontà di smettere di guardare i difetti del partner e concentrarti su te stesso/a, potrai iniziare ad intraprendere un percorso di guarigione emotiva necessario per guarire te stesso, le tue emozioni e la tua relazione.

Un buon modo per iniziare è scaricare il report “Trovare la Serenità” Cliccando quì.

Dr. Fabrizio Mardegan – Psicologo. Svolge sessioni psicologiche online via skype su aggressività, rapporto di coppia, autostima, ansia, depressione ecc. Uno studio dell’Università di Zurigo ha concluso che la consulenza via internet ha la stessa se non maggiore efficacia di quella faccia a faccia. Chiedi di parlare via skype per avere maggiori informazioni, scrivi a info (chiocciola) obiettividivita.net.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *