Fabrizio Mardegan
2 Comments

Perché ci si lamenta sempre? Cosa dice la psicologia e cosa fare.

Perchè ci si lamenta? La psicologia svela che lamentarsi può diventare una dipendenza.

Perché ci si lamenta sempre? Cosa dice la psicologia e cosa fare.
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

PERCHE’ CI SI LAMENTA? Perché ci si lamenta? Perché alcune persone si lamentano sempre? Cosa vogliono o cosa sperano di ottenere quando fanno le vittime?

Le persone che si lamentano sono rimaste intrappolate nei vissuti emotivi disfunzionali della loro famiglia di origine e non hanno in parte voluto e in parte potuto fare il percorso evolutivo spirituale per sviluppare un adulto amorevole e compassionevole. Esse si comportano come un bambino ferito che ha bisogno di amore, di attenzioni e di compassione. A causa di traumi emotivi e relazioni disfunzionali le loro emozioni sono bloccate e non riescono a dare a se stessi l’attenzione e la compassione di cui hanno bisogno, cercando quindi di soddisfare questi bisogni attraverso gli altri. E lamentarsi è il modo che hanno imparato ad usare per cercare di ottenere questo. Essi usano le lamentele come una forma di controllo, sperando di far sentire in colpa gli altri in modo che gli diano le attenzioni, la compassione e le carezze emotive di cui hanno bisogno.

perché ci si lamenta

perché ci si lamenta

TIRARE GLI ALTRI. Lamentarsi significa cercare di tirare a sé altre persone. Chi si lamenta cerca energeticamente di tirare a sé gli altri per portarle a soddisfare i loro bisogni emotivi insoddisfatti. Sono come dei bambini esigenti. Il problema è che alla maggior parte delle persone non piace essere tirata e che gli vengano fatte richieste emotive pressanti. La maggior parte delle persone non vuole avere la responsabilità emotiva per un’altra persona e si ritirerà di fronte alle richieste della persona che fa la vittima.

Una persona che ha la “dipendenza del lamentarsi” non sarà in grado di smettere di farlo fino a quando lui o lei non farà il lavoro profondo su se stesso/a per sviluppare la parte adulta di se. Questa è la parte capace di dare a se stesso l’amore, la compassione, la comprensione e le carezze emotive delle quali ha bisogno.

BISOGNI EMOTIVI. Il nostro bambino più profondo, la parte dei nostri sentimenti, ha bisogno di attenzione, di approvazione e di essere ascoltato. I vissuti traumatici che hanno bloccato la sana espressione delle emozioni dei bisogni fanno sì che questo bambino sia ferito e che cerchi sollievo dalla sua sofferenza dagli altri, soffocando le sue sensazioni, facendo uso di sostanze o diventando dipendente da altre attività. Cibo, alcol, droghe, tv, lavoro, gioco d’azzardo, shopping compulsivo, e così via.

PUO’ DIVENTARE UNA DIPENDENZA. Se da bambino una persona ha visto gli altri ottenere attenzione attraverso le lamentele e se le lamentele hanno funzionato per il bambino per ottenere ciò che lei io lui voleva, allora lamentarsi può diventare una dipendenza e come tutte le dipendenze, può funzionare per un po’, ma non soddisferà mai il profondo bisogno d’amore che è rimasto insoddisfatto. Solo noi possiamo soddisfare questo nostro bisogno. Solo noi possiamo fare il profondo lavoro emotivo per sviluppare un adulto amorevole capace di aprirsi all’amore e portare quell’amore al bambino che abbiamo dentro. Le persone smettono di lamentarsi quando riescono a sbloccare l’emotività repressa e a soddisfare così in modo sano e positivo per se stesse e per gli altri il reciproco bisogno di amore e il desiderio di attaccamento con gli altri.

Il primo passo che puoi fare per capire come soddisfare i bisogni emotivi del bambino dentro di te, ossia le tue sensazioni e sentimenti, è scaricare e leggere il report gratuito “Trovare la Serenità” Cliccando quì.

Dr. Fabrizio Mardegan – Psicologo. Svolge sessioni psicologiche online via skype su aggressività, rapporto di coppia, autostima, ansia, depressione ecc. Uno studio dell’Università di Zurigo ha concluso che la consulenza via internet ha la stessa se non maggiore efficacia di quella faccia a faccia. Chiedi di parlare via skype per avere maggiori informazioni, scrivi a info (chiocciola) obiettividivita.net.

Share Button

2 Responses to Perché ci si lamenta sempre? Cosa dice la psicologia e cosa fare.

  1. lucio 27 febbraio 2015 at 21:59

    insomma, si scrive sempre la stessa…..
    La psicologia? Quella materia che ha dato un nome a tutto a ha trovato soluzioni a niente

    Rispondi
  2. Sabrina 31 marzo 2015 at 18:54

    Chi ha paura della psicologia ha paura di stesso…. La psicologia da risposte a tutto ma solo se si e’ in grado e consapevoli di volersi conoscere a fondo ,se poi vogliamo trovare scuse allora si ,diciamo pure che non serve a niente!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *