Massimiliano Riverso

Serie Bwin, il punto sulla 31.ma giornata

Serie Bwin, il punto sulla 31.ma giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

PESCARA, 20 MARZO – Nel “monday night” della trentunesima giornata di serie B il Pescara non va oltre l’1-1 interno contro il Brescia. Al 3′ minuto Piovaccari mette a segno la prima rete con la maglia delle rondinelle. Al 20′ gli risponde il solito Immobile pareggiando i conti. Mentre per il Brescia il punto lascia intatte le speranze di agganciare la zona play off, per il Pescara rappresenta l’occasione mancata per portarsi in vetta ai danni del Torino che sabato pomeriggio non era riuscito ad andare oltre l’1-1 a Castellamare di Stabia. Vittoria e applausi invece per il Verona che si impone nel derby veneto inguaiando in coda il Vicenza, 2-0 il risultato finale grazie all’eurogol di Juanito seguito dalla rete di Abbate. Grazie a questa vittoria gli scaligeri accorciano a meno 3 dalla vetta. Rimane in corsa per la promozione diretta anche il Sassuolo, capace di imporsi in rimonta sul campo dell’Albinoleffe, 2-3 il risultato finale a discapito degli azzurri, che rimangono al penultimo posto.

Vittoria in rimonta anche per la Reggina che, al Granillo, supera 2-1 il Livorno accorciando su Varese e Padova che avevano pareggiato 1-1 all’Euganeo nell’anticipo del venerdì. Ennesimo risultato deludente per la Sampdoria che non va oltre lo 0-0 a Marassi contro un Ascoli che, nonostante la pesante penalizzazione, spera ancora nella salvezza.

[smartads]

Negli altri incontri il Modena, con un secco 2-0, centra il quinto risultato utile consecutivo a discapito del fanalino di coda Nocerina, Gubbio e Crotone impattano 3-3 regalando gol e spettacolo così come Grosseto e Cittadella, 2-2 il finale dallo Zecchini. L’Empoli supera, tra le mura amiche, il Bari 1-0 grazie alla rete di Maccarone. Come detto, il Torino mantiene il comando della classifica, guadagnato la scorsa settimana ai danni del Pescara, grazie alla decisione del giudice sportivo di assegnargli lo 0-3 a tavolino nella gara di Padova del 3 dicembre.

Nei posti che valgono l’accesso ai playoff si attestano Verona, Sassuolo, Padova e Varese con Reggina, Brescia e Sampdoria che rimangono in corsa per ambire al salto di categoria. In coda il Vicenza va a far compagnia al Gubbio in zona playout. A tallonare la coppia Vicenza – Gubbio si trova l’Ascoli che occupa la prima posizione che condanna alla retrocessione diretta mentre preoccupa sempre di più la situazione di Albinoleffe e Nocerina che occupano le ultime due posizioni.

Luca Perino Vaiga

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *