Nicoletta Pezzino
No Comments

Pagelle di Udinese-Lazio 2-3: biancocelesti in rimonta, Hernanes punisce

La Lazio vince in rimonta grazie ad un magnifico gol di Hernanes che entra nellaa ripresa. Ecco le pagelle del match

Pagelle di Udinese-Lazio 2-3: biancocelesti in rimonta, Hernanes punisce
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

UDINESE

BRKIC 5: Dopo aver smaltito l’infortunio il portiere serbo ritorna titolare tra i pali ma non lo fa nei migliore dei modi. Un fraintendimento con Domizzi provoca un calcio di rigore per la Lazio ma il peggio deve ancora arrivare. La sua giornata storta si conclude quando esce malamente con i pugni tirando il pallone addosso a Lazzari che poverino diventa artefice di un autogol. Bocciato.

HEURTAUX 5,5: primo tempo relativamente tranquillo perchè i biancocelesti affondano raramente sulla sua fascia. Nella ripresa, complice l’ingresso di un Hernanes in grande spolvero, perde completamente la bussola

DANILO 6: Tiene a bada Klose. Il migliore dei suoi in difesa

DOMIZZI 5,5: Sarebbe anche sufficiente la sua prestazione se non dovessimo menzionare la sua ingenuità, insieme a quella di Brkic, nel regalare quel calcio di rigore alla Lazio. Negli ultimi minuti rimedia un’ammonizione per simulazione. Rimandato

BASTA 5: Svogliato

PEREYRA 6: Uno dei più attivi dell’Udinese grazie a qualche conclusione che impegna Berisha

PINZI 5,5:  Il ssuo apporto a centrocampo è quasi inesistente. Anonimo. Dal 77′ Nico Lopez s.v.

Secondo gol in campionato per Badu

Secondo gol in campionato per Badu, centrocampista dell’Udinese

BADU 7: Realizza una rete di pregevole fattura: controllo di petto e tiro col collo del piede destro che si insacca sotto l’incrocio dei pali. La rete vale purtroppo solo il momentaneo vantaggio per 2 a 1 dell’Udinese

DOUGLAS 5,5: Seconda partita da titolare per lui che preferisce rimanere nell’ombra invece che azzardare l’affondo. Poco coraggioso. Dal 77′ Lazzari s.v.: incolpevole in occasione dell’autogol

MAICOSUEL 6: Ha l’occasione di chiudere il match quando trovandosi a tu per tu con Brkic indirizza il pallone di poco fuori dalla porta. Per il resto si procura il rigore e offre la sponda per la rete di Badu

DI NATALE 6: Ritorna al gol dopo quasi due mesi e mezzo di digiuno trasformando in gol il rigore procurato da Maicosul. Infallibile dagli 11 metri. Fa salire bene la squadra ma niente di più. Esce nella ripresa. Dal 58′ Muriel 5,5: Alcuni spunti di grande qualità ma concretamente combinapoco

LAZIO

BERISHA 5,5: Non far rimpiangere Marchetti non è semplice ma in passato se l’è sempre cavata abbastanza bene. Ieri, invece, il portiere è apparso più insicuro rispetto alle precedenti uscite

BIAVA 6,5: Sicuro e attento. Dalle sue parti non si passa

DIAS 6: La cura Reja ha fatto effetto pure su di lui. Il difensore da l’impressione di essersi ritrovato soprattutto a livello mentale. Prestazione di sostanza

Il Profeta è tornato

Il Profeta è tornato

CIANI 6: Roccioso. Dal 60′ Hernanes 7,5: Uomo partita. Con lui in campo, la Lazio ha una marcia in più nonostante l’inferiorità numerica. Pesca Klose in occasione del rigore e sul finire del match si inventa una delle sue giocate di altra classe che consegnano a Reja il terzo risultato utile in campionato

CAVANDA 4,5: Il rigore concesso agli avversari a pochi minuti dall’inizio della gara è soltanto l’inizio di un lungo calvario. Disastroso per quasi tutti i novanta minuti

ONAZI 4: Imperdonabile l’ingenuità con cui si fa cacciare al 54′ lasciando i suoi compagni in dieci

BIGLIA 5,5: E’ ancora in fase di rodaggio

LULIC 5,5: E’ costretto spesso al fallo per contenere l’attivo Badu e per questo rimedia l’ammonizione che gli farà saltare il prossimo match

CANDREVA 6,5: Autore della prima rete della Lazio su calcio di rigore, fa su e giù sulla fascia per tutto il tempo

FLOCCARI 6: Prova di sostanza. Dal 52′ Ederson 6: Buon impatto sulla gara, sfiora addirittura un gol

KLOSE 5: Si vede poco, si procura il calcio di rigore ma per il resto sbaglia anche troppo. Spaesato

Nicoletta Pezzino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *