Simone Viscardi
No Comments

Australian Open, come on Flavia: Pennetta ai quarti. Williams fuori!

Ottavi degli Australian Open: Flavia Pennetta nella Storia, clamorosamente out la Williams. Djokovic troppo forte per Fognini, bene Ferrer e Berdych

Australian Open, come on Flavia: Pennetta ai quarti. Williams fuori!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Fabio Fognini abbandona gli Australian Open. Troppo forte Novak Djokovic.

Fabio Fognini abbandona gli Australian Open. Troppo forte Novak Djokovic.

Finesettimana agrodolce per i nostri rappresentati agli Australian Open. Flavia Pennetta entra – come se già non lo fosse – nella storia del Tennis italiano, con la stupenda qualificazione ai quarti di finale del tabellone femminile. A farne le spese la tedesca Kerber, numero 9 del Mondo, sconfitta al terzo set 6-1 4-6 7-5. La prima frazione scivola via in appena 24 minuti, con una Flavia semplicemente perfetta in tutte le situazioni, aggressiva quando occorre e rapida nel bloccare ogni velleità dell’avversaria. Più equilibrato il secondo set, dove la brindisina fatica a reggere il ritmo del primo parziale, regalando il punto alla Kerber con 3 errori gratuiti sul 4-4. La tedesca ringrazia, porta a casa il break e chiude 6-4. Il terzo set, dominato dalla stanchezza in entrambe le contendenti, è un continuo susseguirsi di break e controbreak, con Flavia che sembra più volte sul punto di cedere ma che come la fenice riesce sempre a rialzarsi dalle proprie ceneri, fino al 7-5 conclusivo. Pennetta per la prima volta nella top 8 del torneo, avversaria sulla strada per una indimenticabile semifinale la cinese Na Li.
Per un’italiana che vola ai quarti, un altro azzurro invece è costretto a fare le valigie. Si tratta di Fabio Fognini, al quale non basta il coraggio per contrastare il talento e la classe di Novak Djokovic. Il serbo si sbarazza del nostro portacolori in soli 3 set. Il 6-3 6-0 6-2 finale è l’emblema di una sfida che di fatto non c’è stata, con un Nole in chiaro progresso nella condizione fisica, finalizzato ad essere al meglio nella seconda settimana del torneo. I 13 punti iniziali consecutivi subiti, uniti ai 44 errori gratuiti del ligure, non hanno lasciato scampo a Fabio, il quale potrà consolarsi con il raggiungimento – dalla prossima settimana – del 14° posto nella classifica Atp.

UOMINI – Oltre a Djokovic, raggiungono i quarti di finale altri due “top 10” della classifica. Lo spagnolo Ferrer trionfa ma soffre contro Mayer, che conquista il primo set e sfiora il secondo, prima di cedere 6-7 7-6 6-2 6-1. Più semplice la partita di Tomas Berdych, il quale fa semplicemente quello che vuole contro il sudafricano Anderson, schiantato in tre set 6-2 6-2 6-3. I due saranno avversari nel quarto di finale, con in palio la possibilità di affrontare Djokovic in semifinale.

DONNE – Dal tabellone femminile arriva la clamorosa notizia di giornata. Serena Williams abbandona la competizione, sconfitta dalla Ivanovic 4-6 6-3 6-3. Orribile prestazione per la statunitense, che nella conferenza post-partita lamenta dolori cronici a collo e schiena. Il torneo perde quindi la sua favorita principale, guadagnandoci probabilmente in termini di spettacolo e incertezza, nella quale potrebbe inserirsi anche la Pennetta. Nelle altre partite la Na Li – come già detto prossima avversaria della brindisina – elimina in scioltezza una Makarova mai in partita (6-2 6-0), mentre termina la corsa dell’eroina di casa Dellacqua, sconfitta con onore dalla canadese Bouchard (6-7 6-2 6-0).

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *