Andrea Croce
No Comments

Liga, Betis-Real Madrid 0-5. Prove da capolista

Raggiunta quota 50 con il miglior attacco della Liga

Liga, Betis-Real Madrid 0-5. Prove da capolista
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo festeggia il Pallone d’Oro con un grande goal

Il Betis, ultimo in classifica, non può certo far paura alla corazzata di Carlo Ancelotti che, dopo il pari della scorsa settimana tra Atletico e Barcellona, torna a vedere la vetta da vicino. Entusiasmo ritrovato tra i blancos, con Cristiano Ronaldo, fresco Pallone d’Oro davanti a Lionel Messi, che vuole legittimare il successo completando la rimonta in Liga.

REAL FORZA 4 – Lo schieramento del Real Madrid è ultra offensivo, con Bale, Benzema, Ronaldo e Di Maria tutti dall’inizio. In copertura solo Modric e Xabi Alonso, con il marchio di fabbrica cambia dal 4-3-3 ad uno spregiudicato 4-2-4. Il Betis è la delusione principale di questa Liga con i suoi 11 punti e ben 7 lunghezze dalla zona salvezza. Per evitare la retrocessione in Segunda la squadra di Garrido dovrà cominciare a correre al più presto, anche se stasera l’impresa appare impossibile.

NIENTE SORPRESE – Bastano 10 minuti al Real Madrid per passare, e la firma non può che essere di Cristiano Ronaldo. Il portoghese si libera di un uomo sulla trequarti avversaria e lascia partire un missile terra-aria da oltre 30 metri che fulmina Andersen. Una conclusione di rara potenza quella di CR7, che spiana subito la strada del Real. Il ritmo sembra da scampagnata perchè i padroni di casa non hanno neanche la forza di crederci, lasciando spazio al Real Madrid che alterna palleggio ed accellerazioni. Al 25′ arriva il raddoppio di Bale con una punizione del limite. Ancora immobile il portiere del Betis anche se questa volta la conclusione è piazzata e vola lentamente sopra la barriera. Il Betis prova a rispondere ai fischi del Villamarin solo sul finire della prima parte e si affaccia in due occasioni dalle parti di Diego Lopez, ma la differenza di valori è troppa e il Real passa ancora. Grande giocata di Modric che mette a sedere tre difensori e serve a Benzema che firma il suo decimo goal in Liga.

ACCADEMIA DI TIRO – La seconda parte non ha più niente da dire, se non ammirare qualche colpo di alta scuola da parte di Ronaldo e compagni ed un autentico tiro al bersaglio. Al 61′ si completa il tabellino dei 4 tenori schierati da Ancelotti con la rete di Angel Di Maria. L’argentino, da distanza siderale, lascia partire un rasoterra forte e preciso che supera ancora Andersen. La cinquina, che sul campo del Betis mancava addirittura dai tempi di Puskas e Di Stefano, arriva al 90′ con Morata che in sospetto fuorigioco sfrutta una palla vagante e conclude in rete a tu per tu con il portiere.

Anche se con una partita di vantaggio il Real Madrid riassapora la vetta della Liga, lanciando un messaggio ad Atletico e Barcellona. Il segreto della rincorsa passa sicuramente per la difesa ed un ritrovato cinismo. Ancelotti sembra aver trovato la quadratura del cerchio, tanto che nel 2014 il suo Real Madrid non ha incassato nemmeno un goal in competizioni ufficiali e tornando al girone d’andata deve recriminare solo per gli scontri diretti. Notte fonda per il Betis che già dalla prossima giornata è atteso da uno scontro decisivo contro il Celta, da affrontare con una consapevolezza diversa se si vuole conservare qualche speranza di permanenza.

Tabellino

BETIS – REAL MADRID 0-5 (10′ Ronaldo, 25′ Bale, 45′ Benzema, 61′ Di Maria, 90′ Morata)

Andrea Croce

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *