Daniel Degli Esposti
No Comments

Eurolega: Milano sogna e ospita il Laboral Kutxa

Milano riceve Scariolo e cerca di staccare le rivali. L'Olympiakos perde anche contro il Barcellona.

Eurolega: Milano sogna e ospita il Laboral Kutxa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Emporio Armani Milano ospita il Laboral Kutxa e cerca di accumulare un piccolo vantaggio nel Gruppo E. Serviranno difesa, rimbalzi e concentrazione.

Nel terzo turno della Top 16 di Eurolega, l’Emporio Armani Milano ospiterà il Laboral Kutxa di Sergio Scariolo. L’ex-coach dell’Olimpia tornerà sul luogo del suo ultimo fallimento nel peggior momento possibile: i ragazzi di Coach Banchi viaggiano a vele spiegate e sono determinati a strappare l’ennesima vittoria casalinga della loro stagione per continuare a inseguire il sogno dei Quarti.

David Moss e Keith Langford: equilibrio ed esplosività per Milano.

David Moss e Keith Langford: equilibrio ed esplosività per Milano.

ENTUSIASMO. La straordinaria vittoria nel match contro l’Olympiakos e la dolce vendetta nei confronti di Siena hanno caricato a mille l’ambiente di Milano: il Forum è diventato un fattore sempre più importante poiché lo spirito della squadra ha contagiato i tifosi e li ha convinti a credere nel progetto della società. Dopo anni di fallimenti e delusioni, il pubblico dell’Olimpia crede davvero che lo Scudetto e le Final Four di Eurolega siano possibili; se il livello del campionato italiano giustifica le più rosee previsioni, la forza delle avversarie europee induce a ben più miti consigli. Per proseguire il suo cammino fino ad aprile inoltrato, Milano avrà bisogno di altri risultati positivi; la sfida inizierà nella serata di venerdì contro due facce del suo passato recente: Sergio Scariolo e Giuseppe Poeta.

EQUILIBRIO. La chiave degli ultimi successi dell’Emporio Armani Milano è stata la solidità difensiva. L’arrivo di Hackett, la maturazione di Melli, l’impatto di Lawal, l’esempio di Moss e lo spirito di sacrificio di Langford hanno blindato il canestro dell’Olimpia e hanno reso impossibile la vita di attacchi tutt’altro che sterili: Sassari, Olympiakos e Siena hanno sbattuto contro il muro di Milano e hanno ceduto il passo alla banda di Coach Banchi. Contro il Laboral Kutxa, le Scarpette Rosse dovranno ricominciare dallo straordinario secondo tempo di giovedì scorso: se metteranno la museruola ad Andrés Nocioni, a Fernando San Emeterio e agli giovani esterni di Scariolo, il loro compito offensivo sarà molto più semplice. Lawal, Melli e Samuels dovranno occuparsi di Tibor Pleiss: se gli riserveranno lo stesso trattamento con cui hanno piallato Simmons e Dunston, il giovane – e lunghissimo – tedesco passerà una serata molto difficile…

RISULTATI POSITIVI. La vittoria del Barcellona al Pireo ha aperto una piccola crisi in casa dell’Olympiakos e ha concesso a Milano l’opportunità di guadagnare un ulteriore vantaggio sui greci. La gara interna con il Laboral Kutxa rivelerà la maturità della squadra di Banchi: Langford e compagni non possono permettersi di gettare al vento una ghiotta opportunità di allungare sulle rivali dirette e di mettersi ad inseguire l’accoppiata di testa. All’Emporio Armani serve continuità: al Forum la sentenza!

Daniel Degli Esposti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *