Jacopo Gino
No Comments

Pagelle Inter-Chievo 1-1: Thereau strepitoso, Nagatomo samurai

Finisce 1-1 il posticipo di serie A del lunedì: il Chievo attua la sua tattica e porta a casa un punto fondamentale, Inter in difficoltà a livello di gioco

Pagelle Inter-Chievo 1-1: Thereau strepitoso, Nagatomo samurai
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Inter-Chievo: Nagatomo, autore del gol nerazzurro

Inter-Chievo: Nagatomo, autore del gol nerazzurro

Triplice fischio per Inter-Chievo, ma fine dei giochi soprattutto per quel che riguarda il girone d’andata di serie A: l’ultimo match del girone si conclude con un pareggio per 1-1. Le reti tutte nel primo tempo: va in vantaggio a sorpresa il Chievo con una sassata da dentro l’area di rigore di Paloschi all’ 8′, risponde poco dopo Nagatomo al 12′. Partita divertente nel primo tempo, con affondi da entrambi i lati. Nel secondo tempo è tutta un altra storia: l’Inter a trazione offensiva risulta bloccata e sterile, mentre il Chievo spreca i numerosi contropiedi che la formazione di Mazzarri concede. Il risultato finale è un pareggio che sa di vittoria per il Chievo, mentre l’Inter continua il suo momento di crisi (una vittoria nelle ultime sei partite). L’inter al giro di boa con 32 punti, a meno 20 dalla Juve capolista; il Chievo conclude il girone con 17 punti, uno sopra la zona retrocessione. Vi proponiamo di seguito le pagelle di Inter-Chievo.

INTER

Samir HANDANOVIC 5,5 – Un tiro, un gol. E nemmeno troppo irresistibile. Il portierone sloveno sembra quasi apatico in questo periodo.

Hugo CAMPAGNARO 6 –  Fa il suo in fase difensiva e garantisce un apporto costante al duo Jonathan-Alvarez che agisce sulla destra (dall’ 88′ BOTTA sv poteva essere esordio con rigore guadagnato, ma l’arbitro vede diversamente. Si fa notare per i giusti movimenti. Aspettiamo di vederlo dall’inizio)

ROLANDO 6 – Prova sufficiente, anche se soffre la velocità degli attaccanti gialloblu

JUAN JESUS 6,5 – Il talento c’è eccome, deve limare l’esuberanza. Ma anche Mazzarri ha notato che questo giocatore diventerà un difensore di livello mondiale.

JONATHAN 6 – Spinge e serve cross interessanti, cala un po’ alla distanza.

Zdravko KUZMANOVIC 6 – Parte bene da regista insieme a Cambiasso, poi il tracollo a mezz’ora dalla fine: tanti palloni persi sulla mediana e la stanchezza che si fa sentire. (dall’ 85′ TAIDER 5,5 – Nei pochi minuti concessi risulta imballato e rallenta più volte l’azione d’attacco)

Esteban CAMBIASSO 5,5 – Parte bene, con incursioni e passaggi illuminanti, poi si perde. La stanchezza colpisce anche lui: alla sua età giocare in un centrocampo a 2 forse è troppo dispendioso. (dal 65′ MILITO 5,5 – Poca roba per il Principe, qualche sponda e poco più)

Yuto NAGATOMO 6,5 – Segna e spinge tanto. Sono 5 i gol nel girone d’andata (e sarebbero 6 senza la svista del guardalinee al 15′ minuto). Però in fase difensiva lascia dei buchi preoccupanti.

Ricky ALVAREZ 6,5 – Il talento si vede sempre, come sull’assist per il gol di Nagatomo. Però va troppo ad intermittenza: di colpo scompare dal gioco e l’Inter inizia a fare fatica. Può crescere ancora.

Mateo KOVACIC 6,5 – Il ragazzo è talmente talentuoso che nessuno si ricorda che è un classe ’94. Gli si chiedono cose che nessun pari età si sognerebbe neanche. Prestazione a nostro parere positiva, con ottime accelerazioni e cambi di gioco precisi al millimetro. Cosa gli si può chiedere di più a 19 anni?

Rodrigo PALACIO 5,5 –  El Trenza si è spento. Gli straordinari dell’autunno 2013 l’hanno privato di troppe energie e lui adesso non ce la fa più. Avrebbe bisogno di un po’ di riposo, ma non ci sono uomini in panchina che possano prendere il suo posto. Stoico.

All. Mazzarri 5,5 – L’Inter non gioca bene, questo è un dato di fatto. O almeno non sviluppa più il gioco che aveva dimostrato di saper produrre a Settembre e Ottobre. Parte sempre con una formazione difensiva per poi intasare l’attacco quando le cose si mettono male: forse bisognerebbe trovare un po’ più di coraggio tattico.

CHIEVO

Christian PUGGIONI 6 – Sul gol non può nulla, poi nessun altro tiro in porta

Gennaro SARDO 5,5 – Si perde Nagatomo sul gol, ma esce alla distanza.

Bostjan CESAR 6,5 – Argina bene gli affondi nerazzurri.

Dario DAINELLI 6– Errore sul gol, poi la solita prestazione decisa.

Nicolas FREY 6– Non brillante stasera, ma buona fase difensiva

Boukary DRAME’ 6 – Incredibile ad inizio partita, poi cala alla distanza. Da rivedere la fase difensiva.

Simone BENTIVOGLIO 5 – Impalpabile (dall’84’ Serigne MBAYE sv – Esordio bagnato, esordio fortunato. Occhio solo a scegliere i tacchetti giusti).

Ivan RADOVANOVIC 6 – Nella prima parte di gara è un fantasma, nel secondo tempo recupera palloni e innesca le ripartenze dei veneti.

Perparim HETEMAJ 6,5 – Molto bene in interdizione, meno in appoggio

Alberto PALOSCHI 6,5– Gol nella partita che per lui è come un derby, poi dialoga sempre bene con il compagno di reparto (dal 75’ Marcelo ESTIGARRIBIA sv– Ci si aspettava qualcosa di più nelle ripartenze, ma fa numero in fase di copertura).

Cyril THEREAU 6,5 – Ottima partita, migliore in campo. Sempre imprevedibile e quando parte palla al piede fa faticare anche il velocissimo Juan Jesus.

All. Eugenio Corini 6,5 – Il Chievo è solido e compatto. Come orgogliosamente ripete ogni volta che si trova un microfono davanti, con il suo gioco la squadra racimola sempre punti importanti in chiave salvezza.

Jacopo Gino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *