Redazione

Euro 2012 Report -8: la giornata del girone D

Euro 2012 Report -8: la giornata del girone D
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Vittoria nell'amichevole di ieri per la Svezia, che supera 3-2 l'Islanda. Stasera la Francia affronterà la Serbia

KIEV, 31 MAGGIO – A soli 8 giorni dall’inizio degli Europei, le varie nazionali possono iniziare a programmare quale sarà il loro ruolo nella competizione. Il gruppo D, in cui spiccano come favorite Francia e Inghilterra, si presenta comunque come un girone che potrebbe riservare sorprese: tutti positivi i risultati ottenuti finora nelle amichevoli. Vediamo nel dettaglio la situazione.

SVEZIA – Primo piano per la Svezia del ct Erik Hamren, che ieri sera è scesa in campo a Gothenburg contro l’Islanda: con uno “Zlatan Show“, per citare le parole del centrocampista svedese Bajrami, i gialloblù si sono imposti per 3-2 sulla squadra allenata da Lars Lagerbac. In gol dopo soli due minuti, Ibrahimovic è apparso in gran forma, servendo anche un assist a Toivonen per il raddoppio e disputando un’ottima gara: sempre più leader. Nel secondo tempo il 3-1 svedese firmato Wilhelmsson e l’inutile gol dell’Islanda al quarto minuto di recupero. La vittoria è sicuramente importante anche sul piano psicologico, considerando che con un identico (ma sofferto) 3-2 sulla stessa Islanda, la Francia se l’è cavata per un soffio nell’amichevole di due giorni fa. Con un sorriso la Svezia si godrà ora un po’ di meritato riposo fino a sabato.

FRANCIA – Ultima prova tecnica per la Francia, che questa sera scenderà in campo contro la Serbia: sfida preparata nei minimi dettagli, per rimediare alla vittoria sofferta contro l’Islanda. Sicuro Giroud come prima punta, unico dubbio potrebbe riguardare la trequarti, dove è in vantaggio Valbuena. In vista dell’amichevole di questa sera, è però tempo di saluti per gli esclusi da EURO 2012. La rinuncia a Gourcouff ha sorpreso la Francia, ma il ct Laurent Blanc giustifica la sua scelta attribuendo le colpe alla condizione fisica non ottimale dell’ex giocatore del Milan, non nuovo a fastidiosi infortuni alla caviglia. A 11 giorni dall’esordio contro l’Inghilterra, i galletti iniziano comunque già a sentire la tensione, tanto che il difensore dell’Arsenal Koscielny parla della sfida contro gli inglesi come una “finale da vincere“.

INGHILTERRA – Con le rincuoranti parole di Sven-Göran Eriksson e Giovanni Trapattoni che vedono nell’Inghilterra una delle favorite per la vittoria dell’Europeo, gli uomini di Hodgson iniziano a preparare l’amichevole del 2 giugno contro il Belgio. Sarà l’ultimo test prima dell’esordio dell’11 giugno contro la Francia e gli inglesi hanno bisogno di una vittoria che faccia salire il morale, senza dimenticare che in partria c’è molta diffidenza nei confronti della nazionale dei Tre Leoni. La vittoria sulla Norvegia in cui l’Inghilterra ha dimostrato sicurezza e buon gioco è passata in secondo piano dopo la brutta notizia dell’infortunio di Frankie Lampard, capitano e colonna della nazionale: si attendono in serata i risultati degli esami. Fortemente in dubbio per l’esordio, il centrocampista del Chelsea rischia addirittura di dover abbandonare l’Europeo e sarebbe il secondo centrocampista costretto al ritiro dopo quello di Barry.

UCRAINA – L’Ucraina padrona di casa è ancora in Tirolo per la seconda parte della preparazione, che si concluderà con l’amichevole di domani contro l’Austria, a Innsbruck. Stamattina, durante l’allenamento, la squadra di Blochin ha ricevuto la visita di Pierluigi Collina che, in veste di capo designatore arbitri Uefa, ha spiegato che i direttori di gara durante l’Europeo non risparmieranno cartellini rossi per gomitate ed interventi in scivolata fallosi. Con l’aiuto di Shevcenko il messaggio viene colto da tutti e Collina può abbandonare il campo di allenamento tra gli applausi, lasciando che i gialloblù tornino a preparare il loro ultimo test prima che il gioco si faccia duro.

 

A cura di Matteo Brutti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *