Daniel Degli Esposti
No Comments

Serie A Beko: Brindisi chiude prima. Milano batte Siena

Reggio Emilia e Venezia si qualificano alle Final Eight. Brindisi prima per lo scontro diretto con Cantù.

Serie A Beko: Brindisi chiude prima. Milano batte Siena
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ron Lewis ha dominato la partita contro Sassari e ha lanciato Brindisi al comando della Serie A Beko.

Ron Lewis ha dominato la partita contro Sassari e ha lanciato Brindisi al comando della Serie A Beko.

Brindisi batte Sassari e conquista il primo posto della Serie A Beko. Cantù seconda. Milano supera Siena. Reggio Emilia e Venezia in Coppa Italia.

Il girone d’andata della Serie A Beko è arrivato al termine e ha emesso i primi verdetti della stagione: la ENEL Brindisi ha difeso la prima posizione in classifica, mentre Reggio Emilia e Venezia hanno staccato il biglietto per la Final Eight di Coppa Italia. Nel posticipo dell’ultimo turno, l’Emporio Armani Milano ha battuto 66-56 il Montepaschi Siena.

BRINDISI PRIMA. CANTÙ TIENE IL PASSO. La ENEL Brindisi ha superato 89-80 il Banco di Sardegna Sassari e ha conquistato il “titolo” di campione d’inverno della Serie A Beko; questo risultato le consentirà di avere la testa di serie numero 1 nel tabellone delle Final Eight di Coppa Italia. I pugliesi hanno sconfitto la Dinamo grazie a un primo quarto sontuoso e alle ottime giocate di Lewis e Campbell, che hanno soffocato i tentativi di rimonta della squadra di Meo Sacchetti; le ottime prove di Caleb Green, Drake Diener ed Eric Gordon sono state vanificate dalla percentuale stratosferica dall’arco dei padroni di casa. Con questa sconfitta, Sassari ha chiuso il girone d’andata al sesto posto, mentre Brindisi ha sfruttato il vantaggio nello scontro diretto con Cantù: i brianzoli hanno espugnato la Unipol Arena con un convincente 69-78, ma hanno pagato la sconfitta del PalaPentassuglia e si sono dovuti accontentare della seconda piazza, Le ottime prove di Uter, Jenkins e Ragland non hanno lasciato spazio alla Granarolo e hanno dato un’altra delusione ai tifosi bianconeri.

REGGIO EMILIA E VENEZIA IN COPPA ITALIA. Il match di Bologna si sarebbe rivelato ininfluente ai fini della qualificazione alle Final Eight anche se i felsinei lo avessero vinto: i successi di Reggio Emilia contro Avellino e di Venezia contro Pesaro hanno promosso le squadre di Menetti e Markovski, che avevano battuto la Virtus nel girone d’andata. Nel pre-partita, la Grissin Bon sapeva che un risultato positivo le avrebbe regalato il settimo posto nella classifica della Serie A Beko: i bianco-rossi hanno fatto valere la legge del PalaBigi e hanno schiantato la Sidigas Avellino con un eloquente 96-73. James White e compagni hanno chiuso la contesa nel primo quarto: il 32-8 del 10° minuto ha indirizzato la vittoria e la qualificazione sui binari dei padroni di casa. Nella kermesse del Forum, Reggio Emilia affronterà Cantù, mentre Venezia se la vedrà con la capolista Brindisi; al Taliercio, l’Umana ha travolto 89-65 la Vuelle Pesaro e ha staccato l’ultimo biglietto per la Coppa Italia. André Smith, Tony Easley e Nate Linhart hanno lanciato la sfida ai pugliesi: sarà un primo turno di fuoco.

MILANO BATTE SIENA. CREMONA SI SCUOTE. Nel big-match dell’ultima di andata, l’Emporio Armani Milano ha confermato il suo ottimo stato di forma e ha battuto il Montepaschi Siena 66-56. Per la seconda volta in quattro giorni, Keith Langford ha fatto registrare un ventello; lo swing-man americano ha dominato offensivamente la partita, mentre gli ex Hackett e Moss – alla prima contro la Mens Sana – hanno lasciato il segno sia sui fogli delle statistiche, sia sul parquet. Sul fronte opposto, MarQuez Haynes ha cercato di trascinare i suoi nuovi compagni contro la squadra che lo ha tagliato, ma non è riuscito a risolvere il rebus della difesa di Banchi. Il coach Campione d’Italia ha dato un dispiacere al suo ex-assistente e gli ha strappato anche la terza piazza della Serie A Beko: per i risultati maturati negli scontri diretti, Milano ha chiuso davanti a Siena e a Roma. Nelle Final Eight di Coppa Italia, Milano affronterà Sassari, mentre le finaliste degli scorsi Playoffs si affronteranno nell’ennesimo capitolo della loro giovane rivalità. L’Acea ha battuto a domicilio Varese, ma non è riuscita a guadagnare una posizione in classifica. Negli ultimi due match del turno, Caserta ha battuto Pistoia 80-74, mentre Cremona ha espugnato il Palasport di Porto San Giorgio: la Sutor Montegranaro di Recalcati si è arresa 90-95 e si è fatta raggiungere dai lombardi al penultimo posto della Serie A Beko.

RISULTATI. Grissin Bon Reggio Emilia-Sidigas Avellino 96-73; Umana Venezia-Vuelle Pesaro 89-65; Cimberio Varese-Acea Roma 78-86; Pasta Reggia Caserta-Giorgio Tesi Group Pistoia 80-74; Granarolo Bologna-Acqua Vitasnella Cantù 69-78; Sutor Montegranaro-Vanoli Cremona 90-95; Enel Brindisi-Banco di Sardegna Sassari 89-80; EA7 Milano-Montepaschi Siena 66-56.

CLASSIFICA. Brindisi e Cantù 22; Milano, Siena e Roma 20; Sassari 18; Reggio Emilia e Venezia 16; Avellino, Caserta e Bologna 14; Pistoia e Varese 12; Cremona e Montegranaro 8; Pesaro 4.

IL TABELLONE DELLA COPPA ITALIA.

Brindisi (1) – Venezia (8)

Siena (4) . Roma (5)

Milano (3) – Sassari (6)

Cantù (2) – Reggio Emilia (7)

Daniel Degli Esposti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *