Redazione

Il Napoli riscatta Pandev: 8 milioni all’Inter. Ora Lavezzi può davvero partire?

Il Napoli riscatta Pandev: 8 milioni all’Inter. Ora Lavezzi può davvero partire?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

NAPOLI, 31 MAGGIO – Ecco il primo colpo del mercato targato Aurelio de Laurentiis-Riccardo Bigon: l’Inter, nella notte, ha deciso di accettare l’offerta di 8 milioni di euro per l’attaccante macedone Goran Pandev, già in prestito alla società partenopea durante la stagione appena conclusa. Un affare dato però per scontato da parte del tecnico degli azzurri Walter Mazzarri, che è ancora in attesa di nuovi sviluppi sia sul fronte acquisti che su quello cessioni, da giorni ormai rovente. Goran Pandev nella sua prima stagione a Napoli ha disputato 30 partite segnando 5 goal e risultando molto importante nei momenti di difficoltà di uno dei 3 tenori dell’attacco di Mazzarri, dimostrandosi duttile e abile in tutte le zone d’attacco.

NUOVI SCENARI – Il riscatto di Pandev non è certamente il segnale definitivo della cessione del Pocho Lavezzi, sempre più vicino ai francesi del PSG, ma apre nuovi possibili scenari di mercato e intrecci internazionali: la squadra francese di mister Ancelotti ha offerto infatti una cifra intorno ai 26 milioni di euro per l’attaccante argentino, divenendo così prima pretendente al suo acquisto. Ma gli 8 milioni incassati dalla cessione di Pandev potrebbero portare l’Inter ad alzare la propria offerta fino ai 22/24 milioni di euro, potendo però far leva sull’apprezzamento del giocatore che ben gradirebbe la destinazione milanese. L’Inter non ha intenzione di partecipare ad un eventuale asta per l’argentino e ha perciò deciso di attenzionare nuovi obiettivi sensibili, come il brasiliano Lucas Moura e l’uruguaiano del Bologna Gaston Ramirez.

PUNTO NAPOLI – La cessione di Lavezzi chiuderebbe le porte del mercato in uscita, mettendo a tacere definitivamente le voci che interessano il Matador Cavani, oggetto del desiderio dei Campioni d’Italia della Juventus, ma ritenuto insostituibile dalla società azzurra. Chiusa l’eventuale cessione, Bigon potrebbe tornare ad occuparsi degli acquisti, offrendo 8 milioni al Lione per Aly Cissokho, che ricopre il ruolo di terzino sinistro lasciato libero dalla partenza del deludente Dossena. Sulla stessa fascia interessano anche i colombiani Pablo Armero, valutato dai Pozzo 15 milioni di euro e Juan Cuadrado, fenomeno sbocciato questa stagione a Lecce. Da segnalare anche un primo approccio con il Bologna per il centrale di centrocampo Gaby Mudingay, in scadenza nel 2013, per il quale la dirigenza rossoblu chiede 5 milioni di euro.

Angelo Chilla

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *