Davide Luciani
No Comments

Livorno-Parma 0-3: Donadoni esulta anche senza Cassano

Risultato bugiardo, ma il Parma vince una partita fondamentale nonostante il nuovo caso Cassano

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Antonio Cassano

Antonio Cassano

Il Parma, senza Cassano, espugna il “Picchi” di Livorno, con un secco 3 a 0 grazie al gol di Palladino e alla doppietta di Amauri e chiude il girone d’andata a 26 punti, lasciando gli amaranto all’ultimo posto in classifica.

L’ANALISI – Va detto che il risultato è bugiardo e condanna più del dovuto la squadra di Nicola, che, specie nel secondo tempo, ha avuto almeno tre occasioni nitide per pareggiare, trovando sulla sua strada un ottimo Mirante.  Nicola ha la pecca di aver schierato una squadra troppo prudente in una gara che il Livorno avrebbe dovuto aggredire dall’inizio. I toscani, invece, hanno iniziato in maniera timorosa, con Paulinho unica punta, e, dopo essere andati subito sotto, ci hanno messo un intero tempo per riorganizzarsi, vedendo però vanificati i propri sforzi. La sconfitta lascia il Livorno all’ultimo posto con la miseria di 13 punti in 19 partite. La panchina di Nicola è sempre più a rischio.

Il Parma, invece, si gode la vittoria e il ritrovato Amauri, ma, c’è un caso Cassano che monta. Anche oggi Fantantonio non è stato schierato titolare, però, a differenza della gara contro il Torino, questa volta non è neanche entrato in campo. C’è più di un’impressione che ormai, qualcosa si sia rotto tra il fantasista e il Parma. Gli ultimi sei mesi di Cassano in gialloblù rischiano di essere l’ennesimo film visto già alla Roma, al Real Madrid, Alla Sampdoria, al Milan e all’Inter. A questo punto rimane solo da capire  quale sarà la prossima squadra che sarà tanto pazza da ingaggiarlo.

LE RETI: Parma in vantaggio al 2’. Cross di Biabiany dalla destra e conclusione volante di Palladino che beffa Bardi. Il raddoppio del Parma arriva con Amauri all’85’, quando l’italobrasiliano raccoglie una palla finita sul palo dopo una conclusione di Gobbi, segnare il suo secondo gol in campionato. Al 93’ Amauri sigla la sua personale doppietta trasformando un calcio di rigore concesso per fallo di Emerson su Mendes.

TABELLINO E PAGELLE
LIVORNO-PARMA 0-3

LIVORNO: (3-5-1-1) – Bardi 6 (IL MIGLIORE); Ceccherini 5.5 (dal 77′ Emeghara SV), Emerson 5, Rinaudo 5.5; Piccini 5.5, Biagianti s.v.(dal 24′ Siligardi 6), Luci 5.5, Benassi 5.5, Mbaye 5 (dal 62′ Duncan 5); Greco 5.5; Paulinho 6 . A disp. Anania, Aldegani, Gemiti, Belingheri, Lambrughi, Mosquera, Emeghara, Borja, Valentini.. All. Nicola 5.
PARMA: (4-3-3) – Mirante 7; Rosi 6, Mendes 6.5, Lucarelli 6.5, Gobbi 6.5; Acquah 6 (dal 75′ Gargano SV), Marchionni 6.5, Parolo 6; Biabiany 6.5 (dal 68′ Sansone 6), Amauri 7 (IL MIGLIORE) , Palladino 6.5 (dal 83′ Paletta s..v.). A disp. Bajza, Coric, Mesbah, Felipe, Obi, Sansone, Munari, Kone, Mauri, Paletta, Cassano. All. Donadoni 7.
Reti: 2′ Palladino (P), 85′ e 93′ rig. Amauri (P)
Ammoniti: Lucarelli (P), Mbaye (L).

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *